Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
fare buona impressione

6 strategie infallibili per fare un’ottima impressione agli altri (in ogni ambito)

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

6 Killer Ways to Make a Great Impression from 24Slides

Viviamo all’epoca del “like”: vogliamo piacere al primo colpo, vogliamo che la nostra voce sia ascoltata – tanto online quanto offline – e generare una magnifica impressione nel nostro interlocutore, qualsiasi sia il suo ambito di appartenenza (capo, collega, conoscente, appena conosciuto, amico). Ovviamente suscitare ammirazione e interesse negli altri non è una scienza esatta, ma esistono alcuni semplicissimi accorgimenti che possiamo adottare per raggiungere l’obiettivo.
Eccoli.

  1. Scegli abiti che ti definiscano
    Non è questione di superficialità ma di identità: come vestiamo offre alla persona che abbiamo davanti degli elementi per valutare vari aspetti della nostra personalità. Non trascuriamo questo aspetto. Non esiste un modo giusto in assoluto per indossare un capo o un altro, e forse non esistono neppure capi giusti, ma possiamo selezionare dai negozi prima e dai nostri armadi dopo indumenti che ci facciano sentire a nostro agio. E raccontino esattamente la storia che intendiamo raccontare.
  2. Scegli le parole giuste
    Parlare è un atto semplice, naturale. Eppure se vogliamo lasciare una buona impressione dobbiamo stare attenti alla nostra selezione lessicale, che può essere rivelatrice di un dizionario ampio o ridotto. Inutile specificare che anche decidere se usare una parolaccia o un’espressione giocosa, anziché seria, può essere significativa.
  3. Il tono è importante
    Usiamone uno accogliente, preferibilmente decliniamo la voce cercando di non urlare. Un tono intimo è capace di generare immediata fiducia. Per massimi risultati, guardare negli occhi l’altro quando ci si esprime: è una buona idea.
  4. Fai caso alla tua comunicazione non verbale
    Se ti tocchi i capelli dieci volte nell’arco di dieci minuti comunicherai insicurezza o nervosismo sul tuo aspetto, è un fatto. Se gesticolerai eccessivamente darai l’idea di essere un poco irruente. Se accavallerai le gambe in modo irrequieto mostrerai irrequietudine. Controlla il tuo registro corporeo.
  5. Chiama l’altro per nome
    Dì ad alta voce il nome del tuo interlocutore. Lo farai sentire accettato, interpellato, considerato. Questa è una strategia sottile, quasi impercettibile se usata correttamente. Ma fondamentale. Rivolgersi all’altro con il suo nome proprio creerà un legame istantaneamente più forte.
  6. Ascolta
    E ascolta bene: parafrasa quel che la persona davanti a te dice, mostra interesse, non aspettare soltanto il turno di parlare a tua volta. Nulla getta un ponte più efficace tra individui di due orecchie e un cuore bene aperti.
9 maggio 2017