Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
crescita professionale errori da evitare

I 6 tipici errori che ostacolano la nostra crescita professionale

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

Six Mistakes I Have Made – learnings from leadership engagements from Erik Korsvik Østergaard

È facile farsi prendere dall’ansia di crescere: siamo impazienti, persino arrabbiati o frustrati, ci sentiamo forse (troppo) sicuri di noi stessi e tendiamo ad agire con un pizzico di impulsività. Ecco 6 errori, dunque, da evitare di commettere sul cammino ciascuno di noi intraprende per diventare ciò che è.

  1. Facciamo troppo
    Presi dal dubbio, oppure dall’eccessiva prudenza, gettiamo troppi ami nel mare: cominciamo mille imprese ma ne portiamo a termine, se va bene, una sola. Ci riempiamo di impegni fino a essere sfiniti, colmiamo il vaso fino a che trabocca. Questo modo di agire è figlio dell’insicurezza, della paura di perdere, di essere superati.
  2. Molliamo il colpo troppo presto
    Partiamo leoni e arriviamo pecore: mettiamo il massimo del nostro impegno per partire con sprint, arriviamo – se arriviamo – sfiniti al traguardo. Non diamo tempo a noi stessi e ai nostri progetti, ci arrendiamo se tutto non va subito esattamente come desideriamo vada.
  3. Pecchiamo di rigidità
    È importante non scendere eccessivamente a compromessi perdendo di vista il nostro obiettivo, ma è anche essenziale accettarne qualcuno; altrimenti non giungiamo da nessuna parte. Non esiste taglia unica quando si viene all’evoluzione personale: occorrono flessibilità e resilienza, adattività.
  4. Siamo troppo morbidi
    Accettiamo condizioni indecenti, non negoziamo, non ragioniamo sul lungo termine. Ci attacchiamo a qualsiasi cosa senza ponderare in maniera opportuna tutti gli aspetti di una certa situazione. Non riusciamo a tradurre il nostro desiderio di crescita in reale crescita. Ci limitiamo alle intenzioni.
  5. Non siamo strategici
    Sbocciare richiede impegno e pianificazione: possiamo bruciare tutto o quasi con un passo falso perché non abbiamo riflettuto a sufficienza sulle conseguenze delle nostre azioni, ci siamo lasciati prendere dall’angoscia di aver sbagliato e il rimedio è divenuto peggiore del male.
  6. Vogliamo piacere a tutti
    È impossibile: a dare un colpo al cerchio e una botte, e a trasformare questo atteggiamento in mindset, solitamente si ottiene molto poco. Non bisogna, invece, temere di esprimersi e farsi vedere per ciò che si è, accettando i propri limiti e imparando ogni giorno da chi è più bravo. Anche a costo di perdere qualche consenso per strada.
21 dicembre 2017