Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
come migliorare resilienza

Come potenziare la propria (indispensabile) resilienza: alcuni consigli

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

10 Insights on Resilience for Entrepreneurs, Innovators and Leaders — Faisal Hoque from 33voices.com

La resilienza è un dote molto preziosa, per tanti versi la vera responsabile della nostra potenziale crescita ed evoluzione. Se ne può essere dotati come si è dotati di un talento, ma proprio come accade con il talento la maggior parte di noi dovrà lavorare su se stesso per perfezionarlo. Ecco alcuni consigli da mettere in pratica subito.

  1. Conosci te stesso
    La resilienza non è solo l’arte di incassare gli urti e trasformarli in occasioni di crescita: è anche comprensione profonda dei propri punti di forza e dei propri limiti. Inutile aspettare che qualcuno ci definisca; definiamo noi stessi nei nostri termini. È meglio.
  2. Amati
    Il meccanismo della resilienza si inceppa quando non vogliamo affrontare i nostri stessi sentimenti negativi, quando scappiamo dalle emozioni difficili. Che, poi, è anche inutile.
  3. Non pensare alla vittoria o alla sconfitta: lavora al meglio delle tue capacità
    Non sappiamo nulla del futuro, possiamo solo vivere giorno per giorno. Fantasticare è ok, buttarsi a terra no: entrambe le cose possono avere una loro utilità puntualmente perduta se ci si perde nei propri pensieri e si dimentica di agire.
  4. Ricorda che la forza nasce dalla debolezza
    Non devi essere Mazinga: negheresti le tue fragilità. E la resilienza nasce proprio da lì, da una sorta di bambino interiore che si mette in cammino verso la sua stessa maturazione giorno dopo giorno.
  5. Trasformati
    Quale percezione hai di te stesso? Te lo sei mai chiesto? Chieditelo e modificala in maniera tale che sia il più possibile aderente alla realtà.
  6. Comincia col fare ciò che è necessario
    Bisogna ragionare sempre sulle priorità: non riuscirai a diventare la persona che sei se trascuri il lavoro su aspetti del tuo carattere e della tua routine che ritieni fondamentali.
  7. Costruisci un buon cerchio di affetti
    La colpa, la vergogna, la sofferenza e il dubbio non andrebbero mai tenuti per sé. È importante costruirsi una rete di persone delle quali ci si può fidare, sulle quali è possibile fare affidamento nei momenti duri.
  8. Impara da chi riesce meglio di te in qualcosa
    L’invidia è veramente futile. Il massimo della futilità. Non costruisce niente se non frustrazione, rabbia, distanza. Molto meglio porsi in atteggiamento positivo, di apprendimento delle persone che vediamo avere più successo di noi in determinati aspetti.
  9. Smetti di vergognarti
    Esponiti con saggezza, ma esprimiti e impara, per quanto possibile, a essere assertivo.
25 gennaio 2018