Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
spunti di conversazione

Rompere il ghiaccio: 10 argomenti per evitare silenzi imbarazzanti

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

10 Interesting Topics of Conversation for Every Occasion from Peter W. Murphy

Che sia nelle prime fasi di un colloquio conoscitivo, o durante i primi giorni di lavoro che fanno seguito a un’assunzione, rompere il ghiaccio e iniziare una conversazione con colleghi e superiori può essere complicato. Da parte loro la routine, il poco tempo, l’essere parte di un gruppo già formato e solido sono tutte buone “scuse” per evitare di fare il primo passo e iniziare una conoscenza con voi. Da parte vostra, invece, l’emotività, assieme alla paura di fare una brutta impressione, potrebbero giocare brutti scherzi, e portarvi a preferire silenzi imbarazzati piuttosto alle semplici conversazioni.

È invece molto importante che chi lavora al vostro fianco, soprattutto se a stretto contatto, instauri con voi una relazione il prima possibile. Solo così si potrà iniziare a costruire un rapporto, che nel migliore dei casi si trasformerà in complicità e stima reciproca.

Vi consigliamo, dunque, 10 spunti di conversazione sempreverdi cioè buoni per ogni occasione e ogni personalità, che possono aiutarvi a fare il primo passo e iniziare un discorso.

1. Paesi e città

Es: Quale Paese (o città, o Stato) ti piacerebbe visitare?

Questa domanda vi permetterà subito di capire se avete qualcosa in comune ma non solo, porterà chi vi sta di fronte a condividere con voi, e poi a confrontare, i propri sogni e desideri. Se la risposta contiene posti lontani ed esotici vi farà subito capire che la persona con cui state parlando è capace di mettersi in discussione, e incuriosita dalla diversità.

2. Musica

Es: Che tipo di musica ascolti? Ma anche – per porre la stessa domanda in maniera più indiretta –: sai se c’è qualche concerto nelle vicinanze?

I gusti musicali possono rivelare molto della personalità di una persona, e farvi subito capire se avete qualche punto o interesse in comune. Parlare delle cose che piacciono a entrambi e un buon modo per entrare in confidenza in breve tempo.

3. Persone interessanti

Es: Chi è la persona più interessante che hai incontrato?

Può sembrare una domanda sciocca e invece è una buona scusa per spingere le persone a esprimere la propria opinione. Proprio perché si tratta di una domanda dall’apparenza innocua in molti sono portati a rispondere senza pensarci troppo, svelando parecchio del proprio carattere. Chiedete anche “perché” per incoraggiare il vostro interlocutore a spiegarsi meglio.

4. Sfide

Es: Qual è la sfida più grande che ti sei trovato ad affrontare?

Anche sul lavoro è importante arrivare a conoscere almeno alcuni aspetti della vita personale dei vostri collaboratori e colleghi. Solo così, rompendo la barriera della frequentazione obbligata e arrivando a conoscere l’altro più in profondità, si potrà instaurare un rapporto sincero e di fiducia, spesso fondamentale nell’ambiente lavorativo.

5. Divertimento

Es: Qual è la cosa più pazza che hai fatto?

Magari evitate di porre questa domanda al primo incontro, potrebbe farvi apparire ficcanaso. Ma quando sarete un po’ più in confidenza questa è una domanda che rilasserà ogni conversazione. Parlare di divertimento e tempo libero allevia subito la pressione, e anche in questo caso le conversazioni divertenti aiutano a stringere rapporti sinceri.

6. Influenze

Es: Chi ti ha influenzato di più nella tua vita?

Di solito le persone che rispondono a questa domanda sono portate a nominare le persone che per loro sono davvero importanti. Che sia un parente o un ex professore o un capo vi farete un’idea delle ambizioni e del trascorso di chi sta parlando. Senza contare poi che i ricordi piacevoli rendono immediatamente il dialogo più rilassato.

7. Ambizioni

Es: C’è qualcosa che ancora non hai fatto e ti piacerebbe fare?

Abbiamo tutti delle ambizioni, e quelle del tuo interlocutore potrebbero incrociare le tue, è quindi bene saperle! Questa domanda è un buon modo per spingere la conversazione in quella direzione, portare chi vi sta parlando a elencare sogni e speranze. Sii aperto e ben disposto a ogni risposta, non mostrarti pensieroso o taciturno, potresti dare l’impressione di star giudicando.

8. Genitori

Es: Qual è stato l’insegnamento più prezioso dei tuoi genitori?

In questo caso è meglio andarci con i piedi di piombo, la storia personale di ognuno può essere travagliata e dolorosa. Cerca di cogliere il momento giusto per questa domanda, magari dopo che la persona con cui stai parlando ha fatto spontaneamente accenno ai propri genitori. I rapporti familiari possono spesso essere rivelatori.

9. Insegnamenti

Es: Chi ti ha insegnato di più?

Come per le influenze, spesso la nostra formazione è in qualche modo stata agevolata o spinta da una (o più) persona in particolare. Incoraggia il tuo interlocutore a raccontarti di più, fagli delle domande, dagli il tempo di rispondere e poi rispondi tu stesso alla domanda. È importante che questi siano degli spunti per un dialogo, non per un interrogatorio.

10. Miti

Es: Chi è il personaggio storico con cui ti identifichi?

È una domanda chiara (ed esplicita, perciò fate attenzione nel porla) per capire la personalità della persona che avete davanti.

3 aprile 2018