Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...

“Efficiente” o “Brillante”? Le caratteristiche di chi è bravo e di chi, invece, ha un dono

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

Characteristics of gifted students from Trinette Atri

È una distinzione che ci accompagna sin da quando siamo bambini, all’asilo o alle elementari: c’è chi è efficiente, bravo, preciso; e chi è a suo modo geniale, mostrando un grande talento in un determinato campo o attività. Le persone che afferiscono alla prima categoria sono solitamente affidabili e ben viste. Quelle che appartengono alla seconda possono essere difficili, anche se particolarmente dotate. Non ci sbarazziamo mai del distinguo, anche arrivati in ufficio e nel mondo del lavoro. Abbiamo di certo colleghi o capi che saremmo capaci di definire nell’uno e nell’altro modo. E noi, come ci definiremmo? Ecco alcune caratteristiche generali ed esemplificative dei due gruppi per farsi un’idea (ovviamente esistono delle eccezioni!).

Gli «efficienti»: 

1. Hanno quasi sempre la risposta pronta
Hanno studiato, poi hanno compilato gli excel e sembra nulla sfugga al loro controllo.
2. Amano quel che fanno
E per lo più sorridono, possono essere di buon carattere, stanno bene dove stanno e danno pochi problemi al prossimo.
3. Sanno copiare
Non sono fissati con l’originalità, se c’è da essere disciplinati e portare a casa il risultato lo fanno comunque, anche se non hanno grandi idee
4. Assorbono molte informazioni
Sono buoni ascoltatori e sono spesso dotati di buone soft skill quali l’empatia.
5. Diventano bravi più lentamente
Riescono a far propri gli insegnamenti in un tempo piuttosto lungo, perché sono tendenzialmente perfezionisti.

I «brillanti»: 

1. Fanno un sacco di domande
A volte sono persino seccanti, perché possono avere una natura molto inquisitiva, e un’intelligenza volta alla comprensione completa di qualsiasi cosa.
2. Adorano imparare (non necessariamente quel che fanno)
Imparare è una droga per la gente brillante: le informazioni sono percepite come linfa vitale perché hanno una mentalità orientata alla struttura profonda.
3. Fanno molte inferenze
Proprio grazie alle informazioni immagazzinate sono in grado di saltare a conclusioni atipiche, spesso spiazzanti ma molto originali e interessanti.
4. Creano connessioni
Le persone brillanti sono spesso networker in tutto: dalle relazioni umane, gestite con velocità e tendenza a connettere mondi disparati, fino alle nozioni che riescono a intersecare in maniere inconsuete.
5. Diventano bravi in qualcosa molto velocemente
Tipico della persona brillante è non aspettare nemmeno la fine di una spiegazione per cimentarsi con una nuova attività o un nuovo task. Basta loro pochissimo tempo per mettersi all’opera e arrivare al nocciolo delle cose

31 maggio 2018