Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
oscar di montigny patrizio paoletti centodieci fico eataly world

Elementi Essenziali: Oscar Di Montigny e Patrizio Paoletti dialogano a Fico Eataly World

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

Ritorna presso Fico Eataly World il ciclo di eventi firmato Centodieci dal titolo Elementi Essenziali. Quattro elementi per quattro personaggi che, in compagnia del direttore marketing comunicazione e innovazione di Banca Mediolanum Oscar di Montigny, accompagnano la platea in un viaggio interiore e contemporaneamente verso gli altri e l’ambiente che circonda il tutto.

Tutto che nella seconda tappa del viaggio vede il tema dell’Aria (scopri tutto sul tema Terra qui) con l’ospite illustre della serata che risponde al nome di Patrizio Paoletti, tra i massimi esponenti internazionali in tema di formazione. Si parte da un concetto come quello che dice che l’Aria è ciò che ci rende unici, anche se siamo collettivamente uniti perché siamo immersi in essa, e da un acronimo come FASE:

  • Filosofia, intesa come una grande visione della vita che ognuno di noi ha e che più è ampia più diventa interessante e inclusiva del resto del mondo
  • Arte, ovvero la realizzazione di quella visione nonché la capacità di mettere in campo delle azioni in grado di concretizzarla
  • Scienza, perché quando ci mettiamo a confronto con il mondo, e quindi anche con la capacità di realizzare delle cose, incontriamo delle leggi che sono generali, scientifiche, che non possiamo eludere
  • Economia, la visione che abbiamo avuto, l’azione che abbiamo messo in campo per realizzarla, la scienza che avalla il fatto che la nostra azione funziona

E mentre sul palco viene ripreso Talete (“Non viviamo sulla terra, ma sul fondo di un oceano fatto d’aria”) in platea il viaggio interiore è importante. Arrivano domande, “Quanto dura questa vita?”; arrivano spunti di riflessione, “Un gesto artistico è caratterizzato dalla volontà di condividerlo. Un abbraccio è un gesto artistico, una forma d’arte”; arriva la chiamata a un senso di responsabilità importante perché “Ogni uomo è un educatore. Abbiamo una grande responsabilità sociale, volenti o nolenti il nostro comportamento educa gli altri”. Ecco quindi che viene ripreso il concetto di economia, di insieme, che porta la capacità di generare un vantaggio per il collettivo e non soltanto per la persona che in qualche modo ha realizzato quell’azione. Così l’Aria si fa concreta, così diventa patrimonio di tutti.

24 maggio 2018