Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
migliorare concentrazione

Migliorare la concentrazione sul lavoro è possibile: 5 consigli

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

Concentration tips from Ritika Dhameja

La concentrazione è il miglior antidoto contro il fallimento, in ogni campo. Partendo dal mondo dello sport, fino ad arrivare a quello del lavoro, più di uno studio ha rivelato che la concentrazione – dove per concentrazione s’intende la capacità di rimanere focalizzati su ciò che davvero è importante, ignorando le distrazioni – è vitale per il successo. Lavorare con concentrazione migliora la produttività, ci fa risparmiare tempo e quindi denaro, ci rende soddisfatti di noi stessi e del nostro lavoro, mettendoci in un mood positivo e dando vita a un circolo virtuoso. Perché allora non siamo sempre concentrati? Perché purtroppo la concentrazione richiede tempo, sforzo e pratica, ma per fortuna la nostra mente è “un muscolo” che può essere allenato.

Ecco di seguito 5 modi per migliorare la concentrazione:

1. Diventare consapevoli

Il primo passo per capire se abbiamo davvero bisogno di migliorare la nostra capacità di concentrazione è capire quanto siamo predisposti alla distrazione. Fare un piccolo segno su un foglio di carta ogni volta che ci rendiamo conto che la nostra mente sta vagando e non è più a fuoco sul compito che stavamo svolgendo può essere utile. Così facendo ci si renderà conto anche dei momenti di massima distrazione: la mattina? Provate a dormire di più e meglio. La sera? Provate a fare più pause durante la giornata.

2. Limitazione sensoriale

Il primo metodo efficace per riuscire a concentrarsi di più è eliminare dal nostro campo visivo e dalla nostra portata tutti quegli stimoli che potrebbero distrarci. Via radio, cellulari, televisioni. Chiudere le finestre di Google, Facebook e Twitter. Può aiutare anche tenere la scrivania dell’ufficio sempre in ordine, senza oggetti inutili che potrebbero catturare la nostra attenzione nel momento sbagliato.

3. Una cosa alla volta

Lo abbiamo già detto, il multitasking è una trappola: è stato provato scientificamente che non esiste la capacità di fare (bene) più di una cosa contemporaneamente. È importante perciò cercare di iniziare un compito e portarlo a termine, per poi passare al successivo.

4. Pianificare in anticipo

Per portare a termine tutto quel che c’è da fare senza farsi prendere dalla fretta e dall’ansia è bene organizzarsi. Pianificare in anticipo – magari il giorno prima – tutto quello che dovremo fare, può essere di grande aiuto per aumentare la nostra produttività. Mettere per iscritto, fare un planning che non ci facciano poi perdere tempo per decidere come proseguire nelle attività è di grande aiuto.

5. Distrarsi

Può sembrare un controsenso, ma il miglior modo per essere concentrati quando è necessario è dare al nostro fisico e alla nostra mente la dose giornaliera di distrazione di cui necessita. Al lavoro, anche quando si è sommersi dalle cose da fare, è sempre importante fare una pausa, alzarsi dalla scrivania, gracchiassi le gambe e ossigenare il cervello. Quando siamo seduti il sangue tende a concentrarsi nella parte inferiore del corpo, diminuisce così l’arrivo di ossigeno al cervello e la capacità di concentrarsi. Se non c’è proprio tento di prendere una boccata d’aria ci sono una serie di esercizi da scrivania che possono aiutare.

4 maggio 2018