Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Michele Boroni
Si occupa di contenuti e comunicazione per brand, persone e progetti editoriali. Scrive di marketing, cultura pop, media e tecnologia per Il Foglio, Il Messaggero, Wired.it, Rivista Studio e LINK.   Un tempo aveva un blog,...
equilibrio lavoro vita privata app

5 app per migliorare il proprio equilibrio tra lavoro e vita privata

Michele Boroni
Giornalista ed esperto di comunicazione 

Secondo quanto emerge da una ricerca dell’istituto Kantar Tns commissionata da Randstad, secondo player al mondo nei servizi per le risorse umane, sul livello di attrattività delle aziende italiane percepita da parte dei potenziali dipendenti, il ‘work-life balance’ è il fattore più considerato nella ricerca di impiego da parte dei lavoratori, seguito da ‘atmosfera di lavoro piacevole’ e ‘stipendio’.

Quindi anche per i lavoratori dipendenti la gestione del tempo tra lavoro e vita privata rappresenta un elemento fondamentale per la propria esistenza. Ancora di più lo è per freelance e liberi professionisti.

Se è vero che spesso la tecnologia si propone come facilitatrice, ovvero renderci più semplice la vita di tutti i giorni, ecco allora 5 app intelligenti che permettono di gestire al meglio il nostro tempo tra lavoro, famiglia, hobby e vari obiettivi personali o, quantomeno, offrire un valido aiuto nella pianificazione.

Timeneye

Timeneye è un’app gratuita di time tracking, utile sia per il project management sia per la vita di tutti i i giorni: consente infatti di ottimizzare il proprio tempo lavorativo e di svago monitorando in tempo reale lo sforzo dedicato a diversi progetti interni all’azienda, ad attività di consulenza per clienti esterni o al tempo dedicato agli hobby. Si può facilmente sincronizzare con altri software come Basecamp, Google Calendar o Trello e monitorare il proprio tempo senza passare da uno all’altro. Col tempo l’app imparerà a conoscere le abitudini e creerà automaticamente voci di tempo personalizzate. Questo significa che si dedicherà meno tempo a un lavoro noioso per avere, ad esempio, più spazio per creatività e innovazione.

Timeneye è disponibile come servizio web, app Android e iOS ed è gratuito per uso personale, mentre costa da $15 al mese per un business team.

Focus Booster

È un’app che rientra nella categoria dei software utili per la produttività che, assieme alle classiche “to do list”, consente di diminuire il tempo che passiamo davanti al computer concentrandoci maggiormente sulle cosiddette “tasks”. Focus Booster, come dice il nome stesso, incoraggia a smettere di sprecare tempo in attività non necessarie e puntare direttamente su pratiche produttive. Il software fa uso della cosiddetta “Tecnica Pomodoro” che suddivide le sessioni di lavoro in periodi da 25 – 40 minuti concedendoci al termine una breve pausa di relax, cercando anche di capire, qualora non fossimo stati in grado di portare a termine quel determinato task, il perché. Questa app è essenziale per i freelance per fatturare correttamente, impostando tariffe orarie per ciascun cliente e quindi semplicemente monitorando automaticamente il tempo che hai speso per il progetto. Disponibile come app (iOS e Android) e per desktop: gratuito per 20 sessioni al mese, a pagamento per più sessioni e altre funzioni premium.

Way of Life

Spesso il giusto equilibrio tra vita e lavoro dipende dalle abitudini che si hanno. L’app Way of Life aiuta a sbarazzarsi di quelle cattive e a sviluppare quelle buone.

Si comincia inserendo gli aspetti della vita quotidiana da tenere sotto controllo, ad esempio scegliendo tra una lista di suggerimenti come esercizio fisico, ore di sonno, dieta, ma anche uso del filo interdentale ecc. L’app aiuta a valutare ogni giorno se vengono rispettati i buoni propositi. Si possono anche inserire note quotidiane per creare un diario della propria impresa oppure creare semplici grafici a barre dei propri progressi e condividerli sui social. Disponibile per dispositivi iOS e Android gratuitamente.

PIP Stress Tracker

Alcune persone sono brave a gestire lo stress, sia esso legato alla casa, al lavoro o alla loro vita amorosa, ma la maggior parte deve lottare per evitare di cedere completamente alle proprie preoccupazioni. Nella maggior parte dei casi, si può fare molto per sconfiggere le tensioni se si riesce a capire la causa che sta alla radice. Una volta scoperti, liberarsi dallo stress può essere facile. L’app PIP Stress Tracker cattura e registra gli stress giornalieri. Una volta aggiunte informazioni come la fonte di stress, i sintomi di stress e l’umore generale, si possono utilizzare gli strumenti di “approfondimento” dell’app per identificare i principali trigger e imparare a evitarli. Disponibile per dispositivi iOS e Android.

Calm

E, per finire, un’app sulla meditazione. Calm oggi è l’app sulla bocca di tutti nella Silicon Valley. Start up basata a San Francisco, nominata app del 2017 da Apple, e che oggi potrebbe valere secondo gli analisti 250 milioni di dollari. Con questa app si può accedere a una serie di contenuti per imparare a meditare e ci guida nel farlo. Sfondi, musiche composte appositamente da Kip Mazuy (maestro di meditazione) e sessioni di meditazione che possono variare dai 2 ai 20 minuti. L’app può essere usata anche gratuitamente. Chiaramente, si si vuole accedere a servizi più completi, si possono fare degli abbonamenti, ma i costi mensili sono comunque molto ridotti. Se si sceglie l’abbonamento annuo, il pagamento mensile sarà di 0,75€. Se, invece, si sceglie l’abbonamento trimestrale, il costo mensile varia a 1,50€. Disponibile solo su iOS.

29 giugno 2018