Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Roberto Panzarani
Docente di Innovation Management presso l'Università Lumsa di Roma e presidente dello Studio Panzarani & Associates, che ha fra le sue attività principali quella di gestire "The Innovation Network", un think tank che...
essere autentici come fare

Conosci te stesso. Possiedi te stesso. Sii te stesso. L’autenticità vince

Roberto Panzarani
Esperto di business innovation e di capitale intellettuale

Boon Cotter scoppia a piangere al colloquio di lavoro dei suoi sogni ci racconta Ilaria Betti in un articolo e questa reazione gli vale l’assunzione. Il giovane Boon va a fare un colloquio di lavoro presso l’azienda dei suoi sogni e alla domanda sul perché volesse lavorare per loro risponde, inizialmente, in modo canonico per poi fermarsi, emozionarsi e dire cosa realmente significasse per lui poter entrare in quella compagnia. Il pianto che ne è seguito gli ha permesso di realizzare il suo sogno.

“Non sottovalutate l’autenticità. Siate naturali, vulnerabili, siate reali. È così che la vostra unicità potrà brillare” dice Boon alla fine del suo post e non c’è alcun dubbio sulla veridicità di queste parole.

Lo psicologo Stephen Joseph, nel suo ultimo libro “Authentic: How to be yourself and why it matters” invita a sperimentare, sviluppare e consolidare la propria autenticità.

Ma essere autentici non è semplice come sembra. Siamo condizionati dall’ambiente, dai ruoli che la società ci impone, dalle relazioni interpersonali e tutti questi fattori influenzano inevitabilmente la nostra identità personale. Essere autentici diventa quindi una sfida e Joseph delinea tre tappe fondamentali che portano l’individuo a gettare la maschera:

1) conosci te stesso;

2) possiedi te stesso;

3) sii te stesso.

Le persone autentiche sono consapevoli delle loro capacità, dei loro gusti, delle loro emozioni e del mondo che li circonda. Essere onesti con se stessi è dunque il primo punto verso l’autenticità, per poi essere in grado di affrontare il secondo che porta ad essere responsabili verso ciò che si prova e questo permette di resistere alle varie influenze sociali che portano ad essere altro.

Infine, l’essere se stessi in tutti i contesti della vita quotidiana, personali e professionali.

Per ogni passo è fondamentale sospendere il giudizio su stessi, così come ha fatto il nostro Boon durante il colloquio.

A questo riguardo, Joseph propone una formula che sintetizza questo processo e una scala di valutazione per misurare il grado di autenticità.

Conosci te stesso + Possiedi te stesso + Sii te stesso = Vita autentica.

Se una di queste componenti viene a mancare, non è più possibile vivere una vita autentica.

Per essere più autentici nella propria vita con se stessi:

  1. Sii consapevole dei tuoi confini ed esprimi in modo chiaro agli altri cosa è accettabile per te e cosa non lo è.
  2. Sfrutta ogni sfida che la vita ti pone come un’opportunità per imparare qualcosa di te stesso.
  3. Sii consapevole di come ti senti nel qui e ora e chiediti perché questi sentimenti emergono.
  4. Ascolta attentamente che cosa ti dicono le tue sensazioni e reazioni viscerali. Riconosci la tua saggia voce interiore.
  5. Impara ad accettare te stesso per quello che sei.

E con gli altri:

  1. Non focalizzarti su ciò che manca agli altri; fai qualcosa per contribuire a nutrire i loro talenti e punti di forza.
  2. Non buttare giù gli altri; fa’ loro notare le potenzialità che hanno per raggiungere nuove altezze.
  3. Non provare a rendere gli altri più simili a te, aiutali a diventare maggiormente se stessi.
  4. Non essere controllante verso gli altri, ma pensa sempre a come puoi supportare il loro unico e speciale progetto di vita.
  5. Prova a comprendere la visione che gli altri hanno della vita e ascoltala attentamente. Accetta che le persone possano avere il diritto a un loro punto di vista, anche se è differente dal tuo.

Per essere efficaci bisogna essere autentici.

Questo è vero nell’ambito personale ma anche in quello professionale e un buon leader per essere veramente efficace deve trovare quello stile che è autentico per se stesso, non può imitare lo stile di leadership di un altro, ma deve far avanzare la propria personalità.

25 giugno 2018