Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
burnout team fattori coinvolti

Questi 5 fattori possono condurre al burnout i tuoi compagni di team

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

Burnout from C4Media

Sappiamo bene cosa significhi burnout, è l’esaurimento emotivo che può far seguito a un periodo di massimo stress lavorativo. Questa patologia non va sottovalutata ed è più frequente di quanto si pensi; può colpire qualsiasi lavoratore in qualsiasi azienda. Esistono infatti dei fattori che possono contribuire al burnout ma, di conseguenza, anche delle accortezze che possono essere prese per evitarlo. Se siete soliti lavorare in team, ad esempio, ecco come potete individuare se uno dei vostri colleghi è a rischio burnout.

1. È cambiato il metodo di lavoro

A volte, quando siamo costretti a cambiare metodi o modalità, ci troviamo a disperdere grandi quantità di energie diventando terreno fertile per stress e complicazioni.

2. C’è stata una sostanziale modifica nel team o nell’azienda

Non tutti reagiamo al cambiamento allo stesso modo. Che sia l’arrivo di un nuovo membro nel team, o il cambio nella direzione, alcune persone possono essere confuse dalle situazioni in evoluzione, e iniziare così a sentirsi spaesate e in difficoltà. Se poi fossero incapaci di comunicare questo disagio ecco gettate le basi per un’ansia che è destinata solo ad aumentare.

3. C’è costante pressione

Ci sono frasi e comportamenti che possono essere un campanello d’allarme, commenti negativi che devono farci riflettere. È importante incoraggiare chi è in difficoltà e chiedere cosa si potrebbe fare per migliorare le cose.

4. C’è da gestire troppo lavoro

Il sovraccarico lavorativo è tra le cause primarie del burnout. Anche all’interno del team può capitare che qualcuno si trovi a gestire più degli altri. Meglio invertire subito la rotta.

5. Vi sono problemi personali

Non siamo persone a compartimenti stagni, ci portiamo al lavoro le pressioni dell’ambiente domestico, e viceversa. Chi sta vivendo un periodo complicato a casa è più soggetto a star male sul lavoro.

21 settembre 2018