Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Barbara Grimoldi
Chef vegetariana e vegana con un'esperienza maturata in Italia e negli Stati Uniti. Sono specializzata in prime colazioni e brunch ed attualmente mi occupo di consulenza nel settore della Cucina naturale e tengo corsi di...

Fine dell’estate: 5 idee per una prima colazione antistress

Barbara Grimoldi
Chef vegetariana e vegana

Aperitivi, spuntini, pranzi in spiaggia e cene con gli amici: in vacanza tutto è concesso. Ora che le vacanze sono finite è probabile che ci si possa sentire un po’ appesantiti e con qualche difficoltà di concentrazione. Infatti il ritorno alla routine quotidiana dopo un seppur breve periodo di riposo, potrebbe dare seguito ad una serie di sintomi del cosiddetto stress da rientro. L’organismo infatti nelle settimane di pausa lavorativa si è abituato a ritmi più rilassati con una conseguente difficoltà a riprendere le diverse attività di questi giorni, cosa che produce scarsa concentrazione e talvolta ansia.

Per questo occorre aiutare tutto il nostro organismo attraverso l’attività fisica all’aria aperta e qualche accorgimento nella nostra alimentazione.

Basta una passeggiata di qualche minuto, qualche respiro profondo per sentirsi più lucidi. E questo vale anche per l’alimentazione: senza dover intraprendere una vera e propria dieta – cosa che aumenterebbe lo stress – basta introdurre alcuni accorgimenti nella prima colazione.

Per alcuni la prima colazione è un ostacolo a causa del poco tempo oppure perché non si ha fame o voglia di prepararla. Per questo ti scrivo qualche suggerimento per iniziare la giornata e ritrovare nuova energia, concentrazione e motivazione:

  1. Alzati qualche minuto prima. In vacanza il tempo sembra dilatato, perché non ci sono appuntamenti da rispettare rigidamente, scadenze e così via. Prova ad alzarti dal letto qualche minuto prima in modo da affrontare la tua giornata con più calma.
  2. Inserisci frutta e cereali integrali. Mangiare un frutto a colazione, accompagnato da un cereale integrale come l’avena oppure del pane integrale, ti assicura un costante rifornimento di energia al cervello senza causare eccessivi sbalzi di glicemia.
  3. Non dimenticare le proteine. Spesso a colazione ce ne dimentichiamo ma sono una componente fondamentale per attivare il metabolismo. Possiamo scegliere tra uova, yogurt naturale e senza zucchero oppure formaggi freschi come la ricotta. Inoltre le proteine danno un senso di sazietà maggiore rispetto a carboidrati e grassi.
  4. Inserisci i grassi sani come la crema di mandorle o arachidi (al naturale e senza zuccheri però!), l’avocado oppure olio di cocco ed oliva.
  5. Concediti qualche strappo alla regola ma durante il weekend!

Per rendere tutto più semplice ti scrivo qualche esempio di prima colazione equilibrata da cui partire e che puoi personalizzare secondo i tuoi gusti personali. Se puoi ricorda di privilegiare gli ingredienti di origine biologica, soprattutto se integrali.

Classica. Yogurt magro, una piccola manciata di mandorle, un cucchiaio colmo di fiocchi di avena integrale e un frutto.

Veloce. Due fette di pane integrale tostato con del formaggio fresco come la ricotta oppure un formaggio vegetale spalmabile, qualche noce, un caffè e un frutto.

Salata. Una fetta di pane integrale tostato, tre fette di avocado e due uova sode o in camicia.

Porridge. Cuoci per sette minuti circa tre cucchiai di fiocchi di avena insieme ad una tazza di latte (vaccino o vegetale) e un pizzico di sale e cannella. Una volta cotto, versalo in una tazza e aggiungi un cucchiaio di proteine di canapa o pisello (li trovi facilmente nei negozi bio oppure online), insieme a semi di girasole e zucca e frutta fresca.

Velocissima. Frulla una banana con una tazza di latte, quello che preferisci, un cucchiaio di cacao e un cucchiaio di proteine vegetali.

25 settembre 2018