Idee e strumenti
per evolvere
Idee e strumenti
per evolvere
Centodieci
Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà. Questo è la...
licenziamento

Come dire agli amici e alla famiglia che hai perso il lavoro

Centodieci
Idee vincenti, valori, strumenti di self improvement

Lay off. from Shubham Sharma

Essere licenziati non piace nessuno, può essere molto difficile da accettare e può diventare molto complicato comunicarlo agli altri. In quei momenti è importante la consapevolezza che il licenziamento non ci cuce una lettera scarlatta al petto, non condiziona per sempre la nostra esistenza. Saremo probabilmente tristi e arrabbiati, magari imbarazzati, ma è importante riuscire a parlarne, per superare in fretta il trauma con amici e parenti. Ecco come.

1. Essere sinceri

Puoi anticipare la conversazione con una telefonata, organizzare un’uscita. Inizia dicendo che la tua è una notizia spiacevole, ma non tragica, e che vuoi parlare del lavoro. Dì che sei ancora scosso, sii sincero, e poi racconta i fatti.

2. Chiedere aiuto

Quando hai raccontato quel che è accaduto è il momento delle richieste: “Ho bisogno di un amico”, “Mi servirebbe il tuo supporto”. È importante specificare queste cose perché spesso le persone che ci vogliono bene hanno l’istinto di cercare di risolvere le cose al posto nostro. In un caso del genere si ha invece per lo più il bisogno di essere ascoltati.

3. Preparati alle domande

Tutti ti chiederanno come, perché, quando, quali sono i tuoi progetti futuri. Alcuni ti proporranno nuovi lavori, altri ti inviteranno a uscire. Se tutto diventa troppo dillo senza problemi, ci sarà modo e tempo per rispondere alle domande.

4. Chiedi consiglio al tuo mentore

Se non hai un mentore pensa al collega di cui ti fidi e che ti è stato più da esempio. Chiedi consigli su come comportanti per i prossimi passaggi. Gli fari anche sapere che stai cercando un nuovo impiego e la sua rete di conoscenze potrebbe arrivare in soccorso.

5. Scrivi uno stato sui social

Non è obbligatorio, ma anche in questo caso bisogna guardare al bicchiere mezzo pieno: è utile per il networking, moltissime persone sapranno che sei di nuovo su piazza. Scrivi uno stato molto semplice, in cui racconti quel che è successo (l’azienda era in crisi? È cambiato il management? Ecc). Concludi dicendo che hai preferito annunciarlo tu piuttosto aspettare che si sapesse in altro modo, e che non vedi l’ora di iniziare una nuova avventura.

23 novembre 2018