Idee e strumenti
per evolvere

Seguici

Giulia Ingarao

Giulia Ingarao

Giulia Ingarao è critica e storica dell’arte. Dal 2009 insegna Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Palermo.

Ha frequentato la Scuola di specializzazione in Storia dell’Arte presso l’Universidad Nacional Autónoma de México; durante gli anni passati a Ciudad de México ha studiato la diaspora surrealista in Messico e la scena contemporanea messicana; ha collaborato con la Galeria El Estudio specializzandosi nella conoscenza dell’arte latinoamericana. Tornata in Italia, dopo avere collaborato nel 2007 con il Centro Andaluz de Arte Contemporáneo di Siviglia, ha diretto dal 2009 al 2013 un centro d’Arte Contemporanea a Palermo, Centro d’Arte Piana dei Colli, curando mostre di artisti emergenti e storicizzati.

Dal 2015 è direttore artistico di ruber.contemporanea. È stata consulente scientifico e autore di testi critici o saggi in catalogo per le seguenti mostre: Leonora Carrington: The Celtic Surrealist (2013 – IMMA, Dublino); Estoy Viva – Regina José Galindo (2015 – ZAC Palermo/PAC Milano), Hermann Nitsch – Das Orgien Mysterien Theater (2015 – ZAC Palermo), CUBA. Tatuarela storia (2016 – ZAC Palermo/PAC Milano); Ai Weiwei – Odyssey (2017 – ZAC Palermo). Ha pubblicato per Mimesis la monografia Leonora Carrington un viaggio nel Novecento. Dal sogno surrealista alla magia del Messico (2014).

Giulia Ingarao
Critica e storica dell’arte

Centodieci è Arte presenta Christo – Oltre la superficie, in mostra a Parma

Giulia Ingarao
Critica e storica dell’arte

Manifesta 12 a Palermo. L’arte come scommessa sul futuro

Giulia Ingarao
Critica e storica dell’arte

Federico II di Svevia, Imperatore e Meraviglia del mondo