Le 5 tecniche per prendersi del tempo per sé ed essere felici

Le 5 tecniche per prendersi del tempo per sé ed essere felici

Redazione Centodieci

La redazione di Centodieci seleziona le migliori notizie e i migliori consigli per crescere non solo professionalmente, ma anche nella vita....

C’è chi preferisce i viaggi in solitaria, chi la meditazione. Alcuni potrebbero chiamarlo egoismo, altri ricerca di spiritualità. Se i ritmi frenetici della nostra società ci impediscono di fermarci, dare priorità al nostro bisogno interiore di trascorrere del tempo con noi stessi potrebbe essere una gesto rivoluzionario. Ma riusciamo a farlo senza la presenza ingombrante del senso di colpa? È possibile, seguendo alcuni consigli.

1.Cerca di capire qual è la fonte dei tuoi sensi di colpa

Prendersi del tempo per sé può diventare una missione impossibile se spostiamo l’attenzione solo sugli ostacoli esterni, legati alle contingenze. A volte il problema, infatti, non è la mancanza di tempo o la pressione degli altri, ma siamo noi. Il primo nemico della nostra felicità è quella voce interiore che ci fa sentire in colpa ogni volta che scegliamo di guardare un film in solitaria invece di uscire con gli amici o di passare un pomeriggio in piscina invece che con i nostri figli. Una tecnica per non ascoltarla è dire a sé stessi semplicemente: «Me lo merito».

2. Identifica il tuo rifugio

Il divano, il tuo bar preferito, il parco, un treno, un museo. Il rifugio è un luogo diverso per ognuno di noi. Dove ci sentiamo liberi, sicuri e soprattutto rilassati. Se non hai ancora identificato il tuo (o i tuoi) pensa al momento in cui riesci a staccare da tutto e tutti. Visualizza dove ti trovi. Eccolo. Quel posto è il tuo rifugio.

3. Dici chiaramente alle persone di cosa hai bisogno

Spesso diamo per scontato che gli altri comprendano le nostre necessità. Ma no, nessuno ha il potere di leggerci nel cervello. Nemmeno il compagno/a della vita, il miglior amico o nostra madre. Se vuoi del tempo per te, devi assumerti la responsabilità di prendertelo. Anche spiegando agli altri, se necessario, di cosa hai davvero bisogno.

4. Semplifica

Hai davvero bisogno di tutte le cose che tieni in casa? Sicuramente no. Col passare del tempo alcuni oggetti diventano obsoleti. E così alcune abitudini. Essere connessi con sé stessi ci permette di semplificare le nostre giornate. E crea naturalmente lo spazio necessario al nostro benessere individuale.

5. Trova il tuo spazio nella folla

Pianificare i momenti da dedicare a sé stessi è una buona pratica. Ma può non bastare. Spesso il bisogno di stare un po’ soli arriva senza preavviso, quando siamo a una festa o abbiamo organizzato una gita di gruppo. Un consiglio utile può essere quello di organizzare attività in cui “si sta soli insieme agli altri”. Come ascoltare musica o osservare le stelle.