Porre le domande giuste ti aiuterà a entrare nella mente (e nel cuore) dell'altro - Centodieci

Porre le domande giuste ti aiuterà a entrare nella mente (e nel cuore) dell’altro

Centodieci

Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà....

Ci preoccupiamo sempre di rispondere correttamente: cosa diremo al nostro capo che ci chiede se e come procede un progetto? Cosa racconteremo agli amici della nostra vita privata? Cosa comunicheremo a chi ci interroga su come stiamo o come ci sentiamo? Queste questioni occupano i nostri pensieri, mentre è probabilmente vero che non dedichiamo attenzione sufficiente all’arte di porre le domande giuste ai nostri interlocutori. Esprimere curiosità disinteressata nei confronti dell’altro è infatti la strada maestra verso la costruzione e il rafforzamento di qualsiasi relazione: avete presente, forse, la sensazione di profondo benessere che si prova quando ci si sente ascoltati, apprezzati, compresi. È pura magia. Ed è la magia che dovremmo sforzarci ogni giorno di replicare a nostra volta. Un interesse genuino rispetto ad argomenti che spaziano dallo stato di salute di chi ci è accanto, fino alla sua storia o alle sue abitudini ci avvicineranno immediatamente alla sua interiorità, gettando le basi per un rapporto forte e difficile da incrinare anche nelle più complesse delle circostanze. Non dovrebbe suonare come una novità, eppure lo è: chiedere con amore ci proietterà nel cuore e nella mente di chiunque.