Vuoi liberarti di una cattiva abitudine? Attento a queste 4 trappole - Centodieci

Vuoi liberarti di una cattiva abitudine? Attento a queste 4 trappole

Centodieci

Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà....

Se stai cercando di essere meno sedentario, perdere il tipo di peso che fa male alla salute, smettere di fumare, finirla di mangiarsi le unghie o comunque interrompere un’abitudine nociva di qualsiasi tipo scivolare nei vecchi schemi può essere molto semplice. È letteralmente questione di un attimo.

Ecco le 4 trappole da evitare se stai cercando di interrompere una cattiva abitudine

«Ho infranto la mia regola, a questo punto lascio perdere»

Non rispettare i propri propositi una volta non deve implicare l’interruzione di tutto. Non gettiamo il bambino con l’acqua sporca, i nostri progressivi valgono lo stesso.

«Ho sbagliato, faccio schifo»

Non dobbiamo abbatterci se non riusciamo a interrompere le nostre cattive abitudini immediatamente o commettiamo degli sbagli per strada. Buttarci a terra serve solo a demotivarci.

«Ho troppo da fare/sono troppo triste/sono troppo stanco per rispettare i miei propositi»

Be’, ci sarà mai un giorno assolutamente perfetto, in cui davvero nulla andrà storto? Attenzione, l’autoindulgenza è positiva in momenti duri ma evitiamo che ostacoli la nostra crescita e la nostra trasformazione.

«Adesso che ho interrotto la mia cattiva abitudine, e so che posso farlo, posso concedermi una pausa»

Mettiamo che tu abbia smesso di fumare e sia riuscito. Ti sembra il momento giusto per «concederti» una sigaretta per premiarti? Non è un po’ un controsenso?