Tre modi per migliorare la propria produttività - Centodieci

Tre modi per migliorare la propria produttività

Redazione Centodieci

La redazione di Centodieci seleziona le migliori notizie e i migliori consigli per crescere non solo professionalmente, ma anche nella vita....

Ogni giorno, in quasi ogni lavoro, siamo stimolati da decine o centinaia di input su diverse piattaforme: il computer, i programmi dentro il computer, i social network, gli smartphone, e naturalmente i colleghi e le altre persone che abitano il nostro spazio lavorativo. Migliorare la produttività non è soltanto un obiettivo per completare più compiti nel minor tempo possibile, ma innanzitutto il metodo migliore per mantenere e aumentare il proprio benessere. Si può partire da questi tre consigli, applicabili a diversi campi del lavoro e della vita.

1 Regola della produttività — Guarda lontano

Per chi lavora molte ore davanti a uno schermo, la salute degli occhi è fondamentale, e non solo per un importante eppure, in un certo senso, scontato, motivo medico, ma anche per lavorare meglio. Avere occhi riposati aiuta a lavorare meglio e più concentrati, evita fastidiosi mal di testa e allena una buona vista. Si chiama “regola 20-20-20”, e la prima cosa da fare è distogliere lo sguardo dallo schermo: ogni venti minuti, appunto, è opportuno guardare un punto distante almeno venti metri, e fissarlo per almeno venti secondi. In questo modo non solo si evita la luminosità del computer, ma si tiene allenato l’occhio a distanze maggiori da quei pochi centimetri a cui lo costringiamo per ore e ore.

Perché andare dallo psicologo serve in questi 7 casi

Non solo ognuno di noi ha dei canoni ben precisi che definiscono il suo personale benessere, ma questi variano a seconda dell’età, delle circostanze, della situazione che sta vivendo. Se prendiamo in senso ampio quello che Freud a suo tempo disse,...
Non solo ognuno di noi ha dei canoni ben precisi che definiscono il suo personale benessere, ma questi...

17 Luglio 2019 | Crescita

Shirley Jackson ci insegna a trasformare le nostre paranoie in creatività

Shirley Jackson ha scritto ogni giorno della sua vita. Lo ha raccontato il figlio Laurence Jackson Hyman e lo testimonia l’enorme quantità di lavori pubblicati: racconti (molti sul New Yorker), romanzi e saggi. Shirley, però, ha cominciato ad essere...
Shirley Jackson ha scritto ogni giorno della sua vita. Lo ha raccontato il figlio Laurence Jackson Hyman...

04 Luglio 2019 | Crescita

Gestire il proprio tempo è un'arte. Ecco i segreti per impararla

Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, ha esclamato – vorrei che le mie giornate fossero di 48 ore. La sensazione di non avere abbastanza tempo a disposizione ci conforta quando non riusciamo a dedicarci a un particolare progetto, lavorativo...
Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, ha esclamato – vorrei che le mie giornate fossero di...

03 Luglio 2019 | Crescita

Panico: ecco cosa fare per superare la paura e mantenere la calma

Il battito del cuore inizia ad accelerare, compare all’improvviso uno strano dolore al petto, si incomincia a sudare freddo o a sentire delle vampate di calore, ci si sente soffocare e poi, un inusuale senso d’apprensione inizia a farsi strada, fino...
Il battito del cuore inizia ad accelerare, compare all’improvviso uno strano dolore al petto, si incomincia...

02 Luglio 2019 | Crescita

Le tecniche più efficaci per diventare un problem solver

Una delle grandi abilità che deve possedere un leader, sia a livello internazionale sia in una piccola azienda, è sicuramente quella di saper affrontare e risolvere i problemi nel modo più veloce ed efficace possibile. Per diventare un bravo problem...
Una delle grandi abilità che deve possedere un leader, sia a livello internazionale sia in una piccola...

27 Giugno 2019 | Crescita

2 Regola della produttività — La regola dei due minuti

L’ha teorizzata David Allen nel suo bestseller Detto, fatto! (Getting Things Done nell’edizione originale) ed è diventata famosa in tutto il mondo. È semplicissima: se ci sono, all’inizio della giornata, compiti che è possibile svolgere in due minuti, svolgili subito. Allen si riferisce soprattutto alle email a cui rispondere, ma la “regola dei due minuti” è applicabile in ogni campo lavorativo e anche a casa: fare il letto, ordinare i piatti dopo una colazione o una cena, sgomberare un tavolo, e così via. Centrare obiettivi semplici ma in poco tempo funziona come un boost di produttività e di fiducia in se stessi.

3 Regola della produttività — No al multitasking

C’è multitasking e multitasking: passare da un’attività all’altra di minuto in minuto non è certamente il miglior metodo per raggiungere più obiettivi in meno tempo, anzi. È scientificamente dimostrato che un eccessivo multitasking, o meglio, un multitasking “sbagliato” e frenetico – ovvero cercare di fare più compiti contemporaneamente – diminuisce la produttività di circa il quaranta per cento. Il motivo è semplice: passando in rapida successione da un lavoro a un altro, il cervello necessita di resettarsi e riconfigurarsi, e questo richiede naturalmente del tempo. La soluzione: il monotasking, ovvero restare concentrati a lungo su un obiettivo alla volta, completarlo, e passare al successivo.