Inferiori di Angela Saini e l’importanza di mettere tutto in discussione -

Inferiori di Angela Saini e l’importanza di mettere tutto in discussione

Redazione Centodieci

La redazione di Centodieci seleziona le migliori notizie e i migliori consigli per crescere non solo professionalmente, ma anche nella vita....

Accusare Charles Darwin sarebbe facile, pure troppo. Quando anche lo studioso aveva affermato che le donne si collocherebbero a un gradino più basso dell’evoluzione, sono stati molti gli scienziati (uomini) a cercare prove a sostegno di una simile tesi: perché dall’antitesi cromatica rosa-azzurro, uomini e donne dovevano essere diversi, che fosse per intelligenza o per emotività. Eppure in Inferiori, ricerca di 300 pagine a opera della giornalista per la BBC Angela Saini, qualcosa cambia: tutto. Con il suo viaggio attraverso la scienza e i numerosi dati raccolti, Saini approfondisce la guerra feroce tra i generi dal punto di vista biologico, psicologico e antropologico, denunciando l’imperare dei pregiudizi nell’ambito della ricerca. Per essere onesti con Darwin, «bisogna riconoscere che era un uomo del suo tempo», scrive l’autrice. «La sua visione tradizionale del ruolo della donna nella società non è veicolata solo dai suoi lavori scientifici, ma è espressa anche nelle pubblicazioni di molti altri importanti biologi dell’epoca», continua. E perché capita ancora? Perché quando ormai sembriamo aver superato il concetto per cui la differenza tra uomini e donne non era nella quantità del lavoro che svolgevano ma nel tipo di lavoro, si deve lottare nuovamente sul piano professionale per la parità di genere? Accade nel mondo dell’arte, dello sport e soprattutto della scienza, in modo innegabile dominata storicamente dagli uomini (Marie Curie nel 1911 non venne accettata dall’Accademia francese delle scienze); un ambiente in cui dalla primatologia alle aule universitarie delle facoltà di medicina, le più eminenti voci sono però quelle femminili, e le studentesse ormai più numerose che gli studenti. A volte, come illumina il saggio, la “colpa” è stata delle donne stesse, che sono state condotte a pensare di essere diverse, interiorizzando in qualche maniera l’idea di non poter eccellere in alcune discipline per capacità differenti. E invece molte fra le ricerche più recenti mostrano quanto le differenze psicologiche (e non solo) tra i sessi siano minime, non abbastanza grandi per spiegare gli stereotipi e i ruoli che le donne ricoprono nella società. First ladies perenni, figure di contorno.
Per questo Inferiori appare chiaramente nella sua accezione ispirazionale: perché insegna ai suoi lettori, uomini e soprattutto donne, a rifiutare quel comportamento che ci spinge ad accettare e giustificare il sistema sociale in cui viviamo, perché «se intorno a noi qualcuno pensa che le donne siano meno razionali degli uomini, o meno brave a parcheggiare l’auto, la minima informazione che dà forza a quell’assunto entrerà nella nostra mente e ci rimarrà». Dovremmo invece respingere quelle ricerche che, confermando ciò che sostiene la maggioranza, ci sembrano corrette, e accogliere quelle che invece lo contraddicono, troppo spesso congedate come “un’eccezione alla regola”. Dubitare di una tesi e ricercare le sue fonti, i dati che la provano, discuterli, così da rigettare l’immagine che la società ci cuce addosso. Perché solo il nostro impegno nel conoscere i fatti reali, combattendo ogni tipo di preconcetto, ci darà la forza di trasformare la società in meglio. «Una società che ci tratti alla pari».

Viaggia con questi 4 podcast da non perdere

La pandemia globale che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo ha colpito in maniera durissima il settore del turismo, forse più di ogni altro. Se fino a qualche mese fa progettare e immaginare le nostre vacanze era una specie di secondo lavoro per molti...
La pandemia globale che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo ha colpito in maniera durissima il settore...

13 Agosto 2020 | Arte e Cultura

Burnout estivo: 5 rimedi per riequilibrarsi

Chiudete per un attimo gli occhi. Immaginate una lunga campagna meridionale, con il grano che si allarga come un pavimento dorato, all'orizzonte si scorgono appena le chiome degli ulivi. Volete vederli meglio, così decidete di incamminarvi. Un piccolo...
Chiudete per un attimo gli occhi. Immaginate una lunga campagna meridionale, con il grano che si allarga...

11 Agosto 2020 | Crescita

Cambiare l’acqua ai fiori di Valérie Perrin, sull’ottimismo di sapere che niente è perduto

Violette Toussaint è la guardiana della vita e della morte degli altri, ma non riesce a esserlo della propria. Vive ascoltando le voci della gente, probabilmente per evitare di sentire i tormenti della sua vita, che cela un segreto che scopriremo solo...
Violette Toussaint è la guardiana della vita e della morte degli altri, ma non riesce a esserlo della...

07 Agosto 2020 | Arte e Cultura

È arrivato agosto: e tu sei pronto a cambiare?

Per molti agosto è un mese di sana follia, ma può anche essere un incredibile e perfetto punto di partenza per grandi progetti. In un mese come questo, infatti, trova ottimo spazio di applicazione il concetto di “ozio creativo” elaborato dal sociologo...
Per molti agosto è un mese di sana follia, ma può anche essere un incredibile e perfetto punto di partenza...

06 Agosto 2020 | Crescita

5 spiagge italiane bellissime e poco affollate da scoprire

Molti di noi in questa particolare estate post-lockdown stanno riscoprendo la bellezza di un viaggio in Italia. La maggior parte sceglie il mare e, anche se ci sono meno persone in viaggio, soprattutto nei weekend l'atmosfera di spiagge altrimenti splendide...
Molti di noi in questa particolare estate post-lockdown stanno riscoprendo la bellezza di un viaggio...

05 Agosto 2020 | Centodieci

Apriti al nuovo della tua vita - Il valore del viaggio per la conoscenza

Come ci ricordano Gianluca Bocchi e Mauro Cerruti, nel mondo moderno il sapere non è più solo un accumulo di conoscenza, ma diventa reticolare; l’esperienza, dunque, non è più unica, ma molteplice, i percorsi sono interconnessi e potenzialmente...
Come ci ricordano Gianluca Bocchi e Mauro Cerruti, nel mondo moderno il sapere non è più solo un accumulo...

04 Agosto 2020 | Crescita

Per essere creativo devi essere esploratore, artista, giudice e guerriero

Iniziamo facendo un piccolo esperimento. Fate la somma dal numero 1 al numero 1000 in un minuto. Considerando il tempo limitato, di sicuro abbiamo subito iniziato a fare i conti: 1+2=3, 3+4=7, 7+5=12; poi, dopo altre addizioni, ci siamo confusi e scoraggiati,...
Iniziamo facendo un piccolo esperimento. Fate la somma dal numero 1 al numero 1000 in un minuto. Considerando...

03 Agosto 2020 | Crescita

A proposito di niente o come imparare a prendere la vita meno sul serio

A proposito di niente è il titolo dell’autobiografia di Woody Allen, scritta a 84 anni e uscita in Italia per La Nave di Teseo. Un racconto personale, fatto di paradossi come il titolo stesso: è un “niente” di 400 pagine quello del cineasta...
A proposito di niente è il titolo dell’autobiografia di Woody Allen, scritta a 84 anni e uscita...

31 Luglio 2020 | Centodieci