Il Game di Baricco e le nuove regole del gioco digitale - Centodieci

Il Game di Baricco e le nuove regole del gioco digitale

Redazione Centodieci

La redazione di Centodieci seleziona le migliori notizie e i migliori consigli per crescere non solo professionalmente, ma anche nella vita....

La nascita del web, il cambiamento del paradigma comunicativo e l’ascesa, rapidissima, di un nuovo sistema valoriale, di un nuovo gruppo di innovatori giovani, poco avvezzi al potere così come lo avevamo conosciuto sinora e animati, inizialmente, dal faro della condivisione, sono stati così veloci da lasciare le vecchie élite attonite e in alcuni casi inconsapevoli del cambiamento in atto. È questo che fa da substrato al “Game”, il nome che Alessandro Baricco ha scelto non soltanto per titolare il suo nuovo saggio, ma anche per definire la nuova dimensione dove tutti, oggi, ci ritroviamo a muoverci grazie a quegli aggeggi che abbiamo nelle tasche e che chiamiamo smartphone o, più impropriamente, telefonini.
Una rivoluzione velocissima che Baricco fa partire appunto da un videogioco (Space Invaders), e che ripercorre e prova a spiegare, raccontandola e scandendone i ravvicinatissimi tempi di evoluzione in The Game. Una sorta di manuale per entrare un po’ in profondità in tutte quelle dinamiche relative a tutto questo mondo che sembra esserci sempre stato ma che in realtà è parte della nostra quotidianità soltanto da una quindicina d’anni.

Romantic Italia, istruzioni per innamorarsi della canzone d’amore italiana

Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste anche la versione podcast, pubblicata da Storielibere.fm e disponibile su Spotify) con le più belle, significative e originali canzoni d’amore italiane....
Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste...

24 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

#CentodieciTip: Rimani da solo per aiutare le tue relazioni

Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni sociali, migliorare la propria creatività e fiducia e aiutare a regolare le proprie emozioni in modo da poter affrontare meglio le situazioni avverse,...
Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni...

23 Gennaio 2020 | Crescita

Ri-costruisciti un futuro altrimenti già deciso: guardati dentro

Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer Electronics Show, da tempo conosciuto come il CES di Las Vegas. Si tratta della più grande fiera al mondo dell’elettronica di consumo dove vengono...
Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer...

22 Gennaio 2020 | Crescita

Imparare dalla natura per costruire il futuro. A Matera con Mario Cucinella

Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica del 2020, uno degli obiettivi che ci eravamo posti era raggiungere goal importanti sul tema ecologico» esordisce. «Volevamo de-carbonizzare, vivere...
Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica...

21 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Il Blue Monday è il giorno più triste dell’anno, ecco come esorcizzarlo

Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani e propositi per il 2020 non si stiano realizzando. Questi elementi hanno portato, nel 2005, un certo Cliff Arnal a scrivere un comunicato stampa (per...
Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani...

20 Gennaio 2020 | Centodieci

Cosa possiamo imparare rileggendo Piccole Donne

Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa. Per questo oggi, in tempo per l’uscita del nuovo adattamento cinematografico di Greta Gerwig (arrivato in Italia il 9 gennaio 2020), rileggere Piccole...
Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa....

17 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Smetti di colpevolizzarti: perché l’errore è utile

Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la verità.Oggi una verità può avere per contrario un'altra veritàaltrettanto valida e l'errore un altro errore.- Ennio FlaianoDue fogli A4 staccati dal...
Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la...

16 Gennaio 2020 | Crescita

Per il lavoro del futuro quello che serve è la creatività

Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi e arrabbiati perché era da troppo tempo che non andavano in vacanza: il loro Duca, un ricco proprietario terriero, non ne voleva proprio sapere...
Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi...

15 Gennaio 2020 | Crescita

Quello del Game è una vera e propria interpretazione, un modo di leggere ciò che è accaduto e che sta accadendo non soltanto come un nuovo strumento da poter utilizzare, ma come una vera e propria nuova organizzazione sociale, valoriale, totale. È anche attraverso questa riorganizzazione infatti che abbiamo a che fare con una nuova e differente classe dirigente, con un nuovo modo di dare peso ai ruoli. Il nome scelto da Alessandro Baricco, oltre a richiamare l’origine di tutto, il videogioco di Space Invaders citato poco più sopra, esplicita sin da subito la modalità con cui si sta creando questa sorta di rivoluzione che, seppur in maniera non del tutto pacifica, è comunque drammaticamente diversa rispetto a ciò che accade di solito quando si sconvolge l’ordine precostituito. Nessuna guerra, nessuna dittatura. È tutto più fluido e più pervicace, tanto da coinvolgere non soltanto chi è ai ruoli apicali della società, ma chiunque utilizzi e conosca la viralità del Game.
Il libro di Baricco è riuscito – come spesso accade – a dare forza non soltanto al suo ragionamento, ma anche a imporre questa tematica nel discorso di tutti i giorni sia con l’uscita del libro, sia con una serie di articoli su Repubblica – il suo, le risposte che molti gli hanno voluto dare – sia con un secondo volume, Game unplugged, composto da una serie di saggi di giovani scrittori e giornalisti sulle tante sottotematiche che si legano indissolubilmente a internet e grazie ad esso si sono modificate e sono evolute.
Quello del Game è una vera e propria interpretazione, un modo di leggere ciò che è accaduto e che sta accadendo non soltanto come un nuovo strumento da poter utilizzare, ma come una vera e propria nuova organizzazione sociale, valoriale, totale. È anche attraverso questa riorganizzazione infatti che abbiamo a che fare con una nuova e differente classe dirigente, con un nuovo modo di dare peso ai ruoli. Il nome scelto da Alessandro Baricco, oltre a richiamare l’origine di tutto, il videogioco di Space Invaders citato poco più sopra, esplicita sin da subito la modalità con cui si sta creando questa sorta di rivoluzione che, seppur in maniera non del tutto pacifica, è comunque drammaticamente diversa rispetto a ciò che accade di solito quando si sconvolge l’ordine precostituito. Nessuna guerra, nessuna dittatura. È tutto più fluido e più pervicace, tanto da coinvolgere non soltanto chi è ai ruoli apicali della società, ma chiunque utilizzi e conosca la viralità del Game.
Il libro di Baricco è riuscito – come spesso accade – a dare forza non soltanto al suo ragionamento, ma anche a imporre questa tematica nel discorso di tutti i giorni sia con l’uscita del libro, sia con una serie di articoli su Repubblica – il suo, le risposte che molti gli hanno voluto dare – sia con un secondo volume, Game unplugged, composto da una serie di saggi di giovani scrittori e giornalisti sulle tante sottotematiche che si legano indissolubilmente a internet e grazie ad esso si sono modificate e sono evolute.