Il Coronavirus ha sconvolto davvero il futuro del capitalismo? - Centodieci

Il Coronavirus ha sconvolto davvero il futuro del capitalismo?

Roberto Panzarani

Presidente dello Studio Panzarani & Associates, docente di Innovation Management marzo 2020 e  di Governo dell'innovazione tecnologia presso la facoltà di Economia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore...

Il Coronavirus sta modificando profondamente le nostre vite, ma non sappiamo ancora quanto. Siamo troppo immersi nella dinamica che stiamo attraversando e la nostra energia al momento è quasi totalmente presa dalla priorità della salvaguardia della salute. Contemporaneamente non stiamo più gestendo la ridondanza comunicativa sul Coronavirus, siamo bombardati da una serie di notizie e informazioni continue, spesso contraddittorie, spesso sbagliate, altre invece ottime e utili che facciamo fatica però a selezionare dalle altre. In sostanza siamo confusi. 

Si è persa la narrazione, le voci che ascoltiamo sono ormai una babele quotidiana. Stiamo come società gestendo l’improbabile e non siamo pronti per questo. Le conseguenze sono senz’altro il disagio personale e la difficoltà a diagnosticare il presente e ancor più il futuro. Abbiamo però memoria del passato e al momento ci aggrappiamo a quello anche per pensare il futuro, ma facciamo fatica ad avere un pensiero innovativo sul futuro. Questa esperienza ci lascia in eredità l’assoluta certezza di competenze nuove e specifiche che dovremo sviluppare nei prossimi anni e di cui l’emergenza vissuta ne ha visto la grande carenza. Come dice Yunus «non torniamo al mondo di prima» abbiamo un’occasione incredibile per costruire un nuovo mondo, il mondo di prima non andava bene anche senza Coronavirus. Competenze ambientali, big data, health organization, capacità di decisione, ascolto attivo, empatia queste ultime sono le cosiddette soft skills che dovremo assolutamente sviluppare nel futuro con molta attenzione se vorremo gestire con efficacia le organizzazioni del futuro. Quando nel 2013 ho scritto Sense of community e innovazione sociale nell’era dell’interconnessione non credevo certo che sette anni dopo ci saremmo trovati nel pieno di un senso comunitario nato con una spontaneità e una destrutturazione che ha lasciato tutti sorpresi. Il filosofo e sociologo sloveno Slavoj Žižek, autore di celebri saggi come L’incontinenza del vuoto, in un’intervista per Repubblica, dice che solidarietà globale e cooperazione sono l’unica via per rinascere. «Un nuovo senso di comunità: ecco cosa vedo emergere da questa crisi. Una sorta di nuovo pensiero comunista, diverso però dal comunismo storico. Stiamo scoprendo che per battere il virus servono coordinamento e cooperazione globale. Ci accorgiamo di aver bisogno gli uni degli altri come non era mai accaduto prima. Persone e nazioni».

Da qui la necessità di ricostruire quel tessuto connettivo, quella solidarietà, che ci fanno capire che facciamo parte, come ha scritto un grande pensatore quale Edgar Morin, di un’unica “comunità di destino”. Si vede molto bene in queste particolari giornate che stiamo vivendo. La tragedia ci sta spingendo a ricostruire legami perduti. Sono i cittadini a cercare di trovare una risposta spinti dalla necessità, perché nessun disegno politico ha saputo interpretare questo bisogno. Si può dire dunque che la globalizzazione sia giunta al capolinea? Alessandro Aresu, consigliere scientifico di Limes, saggista e analista geopolitico, ricorda come sia più una questione di lettura che di certezza e ritiene che la il dopo coronavirus avrà un comune denominatore che è la sicurezza: «Sicurezza economica, pubblica, sanitaria, informatica. E lo sarà sempre di più, ora che si apre una fase di forte pressione sulle catene globali del valore». Dice ancora: «la pandemia è stata un brusco risveglio e ci costringe a ragionare sulla catena del valore e sulla filiera produttiva. Quale valore hanno oggi, e quale fra sei mesi, settori come farmaceutico, biomedicale, telecomunicazioni? Le mascherine e i dispositivi di protezione personale non sono che la punta dell’iceberg, la base è la corsa al vaccino. In mezzo ci sono tanti altri elementi della filiera che da qui in poi saranno sempre più cruciali». Spetta a noi adesso creare un nuovo potere collettivo capace di gestire i futuri che ci attendono e che vogliamo.

Impegno, relazione, libertà, innovazione: i 4 valori dell'arte di Christo

Lo scorso 31 maggio è venuto a mancare uno dei più grandi artisti contemporanei viventi: Christo.Nato nel 1935 in Bulgaria, è a Parigi che dà vita alla sua espressione artistica e sempre qui che incontra Jeanne-Claude, sua moglie e compagna di sodalizio...
Lo scorso 31 maggio è venuto a mancare uno dei più grandi artisti contemporanei viventi: Christo.Nato...

01 Giugno 2020 | Centodieci

Non è vero che Favole al telefono è un libro per bambini

Cosa vuol dire che un libro è per bambini? Ce ne sono di tantissimi illustrati dai migliori illustratori e designer internazionali, scritti da autori che hanno anche scritto romanzi e libri che hanno emozionato i genitori di quei libri che vengono definiti...
Cosa vuol dire che un libro è per bambini? Ce ne sono di tantissimi illustrati dai migliori illustratori...

29 Maggio 2020 | Centodieci

Cosa imparare dalla visione imprenditoriale di Ferruccio Lamborghini

A volte mi domando che idea possano farsi del cosiddetto “miracolo economico” i ragazzi che hanno imparato a usare il touch screen prima di saper leggere e scrivere. Dei favolosi anni Sessanta del secolo scorso, quando il nostro Paese sbalordiva il...
A volte mi domando che idea possano farsi del cosiddetto “miracolo economico” i ragazzi che hanno...

27 Maggio 2020 | Innovability

Una giornata nella Zona rossa del Covid-19

La pandemia da Coronavirus è una situazione tanto nuova quanto controversa. Ciò che arriva attraverso giornali e media è un racconto sporcato, ogni nuovo racconto si addensa di un particolare, finché non si arriva al punto della confusione. Tale narrativa...
La pandemia da Coronavirus è una situazione tanto nuova quanto controversa. Ciò che arriva attraverso...

26 Maggio 2020 | Innovability

Il tempo umano di Nisini e il valore personale dei momenti della vita

Quel venerdì pomeriggio, in un giorno di tarda primavera, in cui nell’aria si poteva percepire il profumo di un’estate sempre più prossima, la vita di Tommaso è cambiata. Ma non perché semplicemente abbia incontrato l’amore o qualcosa che gli...
Quel venerdì pomeriggio, in un giorno di tarda primavera, in cui nell’aria si poteva percepire il...

22 Maggio 2020 | Arte e Cultura

I benefici psicologici del mare nella nostra vita

Il mare e la filosofia condividono lo stesso movimento:incarnano la vita, le indicano una rotta.- Cécile Guérard È nell’intercapedine tra mare e inconscio che si nasconde il vero beneficio del ritrovarsi sulla riva, al di fuori della quotidianità...
Il mare e la filosofia condividono lo stesso movimento:incarnano la vita, le indicano una rotta.- Cécile...

20 Maggio 2020 | Crescita

Il Coronavirus ha sconvolto davvero il futuro del capitalismo?

Il Coronavirus sta modificando profondamente le nostre vite, ma non sappiamo ancora quanto. Siamo troppo immersi nella dinamica che stiamo attraversando e la nostra energia al momento è quasi totalmente presa dalla priorità della salvaguardia della...
Il Coronavirus sta modificando profondamente le nostre vite, ma non sappiamo ancora quanto. Siamo troppo...

19 Maggio 2020 | Centodieci

Lo Stato dell’Unione di Nick Hornby ci racconta le crisi di coppia

Le coppie, si sa, vanno in crisi. Si uniscono e si lasciano e magari proprio la convivenza coatta può far creare situazioni inedite che inaspriscono o rendono migliori lo stare insieme. I protagonisti de Lo Stato dell’unione di Nick Hornby parla proprio...
Le coppie, si sa, vanno in crisi. Si uniscono e si lasciano e magari proprio la convivenza coatta può...

15 Maggio 2020 | Arte e Cultura

Il contagio delle emozioni che ti rende un buon leader

Leadership sotto pressione Se qualcuno ci avesse detto il primo gennaio del 2020 che entro la fine del primo trimestre la metà della popolazione mondiale sarebbe stata chiusa in casa, che non avremmo potuto andare a trovare i nostri amici o familiari,...
Leadership sotto pressione Se qualcuno ci avesse detto il primo gennaio del 2020 che entro la fine del...

13 Maggio 2020 | Crescita

Come pensiamo all’ambiente durante il Coronavirus

Tutti abbiamo fatto esperienza, in questi ultimi mesi, delle misure restrittive che sono state messe in atto dai governi per contrastare la pandemia. Tutti abbiamo capito che queste soluzioni restrittive avevano e hanno come scopo quello di fermare la...
Tutti abbiamo fatto esperienza, in questi ultimi mesi, delle misure restrittive che sono state messe...

12 Maggio 2020 | Innovability