Il futuro della casa nell’era del post Covid-19 - Centodieci

Il futuro della casa nell’era del post Covid-19

Roberto Panzarani

Presidente dello Studio Panzarani & Associates, docente di Innovation Management marzo 2020 e  di Governo dell'innovazione tecnologia presso la facoltà di Economia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore...

La crisi che abbiamo vissuto e che stiamo continuando a vivere porta, tra le altre cose, a una riflessione su quale possa essere il nuovo concetto dell’abitare sia da un punto di vista emotivo che architettonico. In questi mesi di lockdown si sono scoperte nuove dimensioni di vivere la città, gli spazi urbani e soprattutto le case, che si sono trasformati anche in ambienti di lavoro. Occorre dunque pensare a una riorganizzazione funzionale del nostro modo di vivere.

Per la prima volta nella storia ci è stato chiesto di rimanere a casa, ma come sono le nostre case? A questo siamo stati costretti a pensare in questo periodo, a come sono le case che abitiamo: con balconi, senza balconi, con giardini, con terrazzi, in centro, vista mare, in collina, in periferia. È vero che la richiesta di restare a casa è stata dettata dal bisogno urgente di proteggersi, ma la rappresentazione emotiva che diamo alla propria abitazione ha diverse sfaccettature, tra cui quella del condividere quelle quattro mura con i propri familiari sia in ambito privato sia in quello professionale. «Penso. E pensare mi fa soffrire. Ho ben chiaro di essere un privilegiato: ho una bella casa in una piazza di Parigi. Mi fa soffrire pensare a quelli che una casa non ce l’hanno. E soffro al pensiero che tutto quello che ho costruito è vuoto. In tutta la mia vita ho costruito edifici pubblici, dove la gente possa incontrarsi e condividere valori. Valori alti, quando si parla di biblioteche, auditorium, musei. Sono quasi tutti vuoti. Il Whitney è stato il primo museo di New York a chiudere» risponde l’architetto mondiale Renzo Piano, in un’intervista ad Aldo Cazzullo sul Corriera della sera. C’è stato un tempo in cui le scelte abitative in affitto o comprate rispondevano alle affermazioni “tanto a casa non ci sto mai” oppure “a malapena ci dormo”. A Roma, a due passi dalla Basilica di San Pietro e da Castel Sant’Angelo esiste la casa più piccola d’Italia di soli 7 metri quadri, dove abitare, cucinare e dormire. Appartamenti compatti ma che ora si dimostrano piccoli e insoddisfacenti spazi vitali.

Tutto è cambiato e, in questo senso, davvero non sarà più come prima. “Si è come formato un unico grande foglio bianco, nel quale mettere insieme tutti i miei mestieri di architetto, designer, scrittore, pittore, disegnatore, scultore. E tutto questo si combina meravigliosamente insieme, in un unico quadro che non mi sarei mai aspettato di realizzare” dice l’architetto Michele De Lucchi dal suo ufficio domestico. Come afferma Fabrizio Tucci, professore ordinario di Progettazione Ambientale alla Sapienza di Roma e coordinatore del gruppo internazionale di esperti del Green city network, “gli spazi fisici sono espressione della gente. Se le abitudini e le esigenze delle persone mutano, cambiano anche gli spazi. Inevitabilmente. E viceversa, se noi progettisti indirizziamo opportunamente tale cambiamento possiamo incidere profondamente su un miglioramento della vita delle persone e dell’ambiente”. Le case sono diventate  lavoro, studio, e-commerce, palestra. “Camere da letto che possano trasformarsi in certi orari in uffici o luoghi d’istruzione a distanza, soggiorni in palestre, cucine in punti d’incontro virtuale e luoghi di approvvigionamento a distanza” continua sempre Tucci “quello che serve è una nuova architettura modulare e modulabile, per ingrandire o ridurre uno spazio con tecnologie leggere, a secco, facilmente montabili e smontabili”. Quale futuro aspettarci allora? Un’abitazione aperta e modulabile che consenta di organizzare in poco tempo lo spazio ad usi completamente diversi o addirittura in contemporanea. Non solo, il consiglio è anche quello di introdurre, ad esempio nei condimini, nuovi spazi comuni adibiti allo smart working o all’e-learning. All’orizzonte inizia ad intravedersi una nuova trasformazione degli spazi vitali e sta solo a noi trasformare i momenti di crisi in opportunità.

 

Viaggia con questi 4 podcast da non perdere

La pandemia globale che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo ha colpito in maniera durissima il settore del turismo, forse più di ogni altro. Se fino a qualche mese fa progettare e immaginare le nostre vacanze era una specie di secondo lavoro per molti...
La pandemia globale che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo ha colpito in maniera durissima il settore...

13 Agosto 2020 | Arte e Cultura

Burnout estivo: 5 rimedi per riequilibrarsi

Chiudete per un attimo gli occhi. Immaginate una lunga campagna meridionale, con il grano che si allarga come un pavimento dorato, all'orizzonte si scorgono appena le chiome degli ulivi. Volete vederli meglio, così decidete di incamminarvi. Un piccolo...
Chiudete per un attimo gli occhi. Immaginate una lunga campagna meridionale, con il grano che si allarga...

11 Agosto 2020 | Crescita

Cambiare l’acqua ai fiori di Valérie Perrin, sull’ottimismo di sapere che niente è perduto

Violette Toussaint è la guardiana della vita e della morte degli altri, ma non riesce a esserlo della propria. Vive ascoltando le voci della gente, probabilmente per evitare di sentire i tormenti della sua vita, che cela un segreto che scopriremo solo...
Violette Toussaint è la guardiana della vita e della morte degli altri, ma non riesce a esserlo della...

07 Agosto 2020 | Arte e Cultura

È arrivato agosto: e tu sei pronto a cambiare?

Per molti agosto è un mese di sana follia, ma può anche essere un incredibile e perfetto punto di partenza per grandi progetti. In un mese come questo, infatti, trova ottimo spazio di applicazione il concetto di “ozio creativo” elaborato dal sociologo...
Per molti agosto è un mese di sana follia, ma può anche essere un incredibile e perfetto punto di partenza...

06 Agosto 2020 | Crescita

5 spiagge italiane bellissime e poco affollate da scoprire

Molti di noi in questa particolare estate post-lockdown stanno riscoprendo la bellezza di un viaggio in Italia. La maggior parte sceglie il mare e, anche se ci sono meno persone in viaggio, soprattutto nei weekend l'atmosfera di spiagge altrimenti splendide...
Molti di noi in questa particolare estate post-lockdown stanno riscoprendo la bellezza di un viaggio...

05 Agosto 2020 | Centodieci

Apriti al nuovo della tua vita - Il valore del viaggio per la conoscenza

Come ci ricordano Gianluca Bocchi e Mauro Cerruti, nel mondo moderno il sapere non è più solo un accumulo di conoscenza, ma diventa reticolare; l’esperienza, dunque, non è più unica, ma molteplice, i percorsi sono interconnessi e potenzialmente...
Come ci ricordano Gianluca Bocchi e Mauro Cerruti, nel mondo moderno il sapere non è più solo un accumulo...

04 Agosto 2020 | Crescita

Per essere creativo devi essere esploratore, artista, giudice e guerriero

Iniziamo facendo un piccolo esperimento. Fate la somma dal numero 1 al numero 1000 in un minuto. Considerando il tempo limitato, di sicuro abbiamo subito iniziato a fare i conti: 1+2=3, 3+4=7, 7+5=12; poi, dopo altre addizioni, ci siamo confusi e scoraggiati,...
Iniziamo facendo un piccolo esperimento. Fate la somma dal numero 1 al numero 1000 in un minuto. Considerando...

03 Agosto 2020 | Crescita

A proposito di niente o come imparare a prendere la vita meno sul serio

A proposito di niente è il titolo dell’autobiografia di Woody Allen, scritta a 84 anni e uscita in Italia per La Nave di Teseo. Un racconto personale, fatto di paradossi come il titolo stesso: è un “niente” di 400 pagine quello del cineasta...
A proposito di niente è il titolo dell’autobiografia di Woody Allen, scritta a 84 anni e uscita...

31 Luglio 2020 | Centodieci

Cinque mete estive che ti faranno tornare migliorato

Secondo un notissimo aforisma dello scrittore americano John Steinbeck, «le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone». Viaggiare, muoversi, entrare in contatto con nuove culture, nuovi luoghi e nuovi modi di vivere, preparare i...
Secondo un notissimo aforisma dello scrittore americano John Steinbeck, «le persone non fanno i viaggi,...

29 Luglio 2020 | Crescita

Le canzoni della radio sono la colonna sonora della nostra vita

È sempre difficile rispondere alla domanda: «Qual è la tua canzone preferita?». I motivi sono vari: innanzitutto ce ne possono essere diverse, perché diverse sono i momenti della vita e quasi sempre questi momenti si legano indissolubilmente a una...
È sempre difficile rispondere alla domanda: «Qual è la tua canzone preferita?». I motivi sono vari:...

27 Luglio 2020 | Arte e Cultura