Ale e Franz ci accompagnano con il sorriso tra le vie di Palermo. Un racconto che prende vita sulla loro iconica panchina per svilupparsi tra gli episodi più significativi della loro carriera comica.

Penso che la risata sia un inceppo del cervello. Nel senso che per piangere ci vuole un ragionamento mentre per ridere ci vuole un istante, come fosse un cortocircuito, una reazione del cervello a qualcosa che non si spiega. Per chi fa il nostro lavoro è la chiave di svolta riuscire ad intuire il meccanismo per far ridere il pubblico e se riesci a farlo tuo vuol dire che stai creando qualcosa di unico.

Francesco Villa