Il cambiamento è (anche) un processo interiore: 4 step per innescarlo - Centodieci

Il cambiamento è (anche) un processo interiore: 4 step per innescarlo

Centodieci

Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà....

È vero – sarebbe assurdo negarlo – che il cambiamento spesso parte dall’esterno: una circostanza particolare come la perdita o nuova offerta di lavoro, un trasferimento, la fine di una lunga relazione o l’inizio di una nuova sono occasioni di rinnovamento alle quali difficilmente ci si può sottrarre. È anche vero, però, che il cambiamento può partire dalla nostra interiorità e manifestarsi, più tardi, nella realtà.

Ecco i 4 step che innescano il cambiamento dentro di noi

La tua energia (positiva o negativa) si riflette nei tuoi pensieri

Siamo parte di un enorme ecosistema, e per quanto qualcosa come l’energia sia difficilmente descrivibile, sappiamo cos’è perché la percepiamo ogni giorno. È il motore, è il respiro, l’intuito prima che arrivi a essere razionalizzato e ha un impatto su quanto ci sta interno.

I tuoi pensieri influenzano i tuoi sentimenti

Ovvio, no? Se pensi tutto il giorno che fallirai in una particolare impresa ambiziosa, ti senti triste e demotivato. Se pensi che quella determinata persona ti detesta, finisci per detestarla a tua volta. Se, al contrario, credi vi sia amore o stima ti senti sollevato e capace di raggiungere vette straordinarie.

I tuoi sentimenti colorano le tue parole

I sentimenti modificano la maniera nella quale ci esprimiamo alterando anche drasticamente le nostre scelte lessicali e scelte di dialogo. Il linguaggio definisce ogni cosa, con il linguaggio possiamo comunicare chi siamo e gli altri possono comunicarlo a noi. No, non sono solo termini interscambiabili; sono una finestra aperta sul nostro animo.

Le tue parole guidano le tue azioni

Non c’è bisogno di aver studiato psicologia cognitiva per sapere che le parole sono fatti, gesti e hanno una ricaduta assolutamente concreta sul nostro ambiente. Soprattutto, le parole dirigono le nostre scelte e le trasformano in azioni, orientamenti, direzioni, reazioni. Se dico «ce la farò» so che il mio corpo seguirà l’indicazione.