Ti perdi troppo nei tuoi pensieri? Ecco come smettere. 4 consigli - Centodieci

Ti perdi troppo nei tuoi pensieri? Ecco come smettere. 4 consigli

Centodieci

Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà....

Prendere una decisione non è mai facile, ma per alcuni può essere più complicato di altri. I cosiddetti “rimuginatori”, cioè quelli che tendono a rimuginare, rimuginare e rimuginare ancora su ogni possibile scelta e conseguenza, spesso si trovano paralizzati in un limbo dal quale, proprio per il troppo pensare, fanno fatica ad uscire. Pensare troppo è improduttivo, e può addirittura essere fonte di ansia e depressione.

A volte è necessario mettere a punto delle strategieper smettere di pensare troppo.
Eccole. 

Dare una deadline ai propri pensieri

Nessuno può evitarci di rimuginare, l’importante è che questo non procrastini la nostra decisione. Dobbiamo perciò stabilire tra noi e noi che la scelta verrà fatta a determinata ora di una determinata giornata, senza indugi.

Organizzare il tempo per pensare

Non dobbiamo pensarci tutto il giorno, ma ricavarci dei dettagli di tempo da dedicare nello specificoalla decisione da prendere. Questo ci eviterà di essere distratti e assenti per il resto della giornata.

Conoscere la differenza tra problem solving e preoccupazione

Chi continua a rimuginare spesso crede che quello sia il modo più efficace per affrontare i problemi e risolverli. Non è così. Pensare troppo aumenta solo le problematiche e ci fa preoccupare. Il problem solving richiede infatti un atteggiamento attivo .

Prendersi una pausa

È sempre la decisione migliore, nel dubbio si deve smettere di pensare, prendere una pausa, il nostro cervello continuerà a rielaborare la problematica e la soluzione potrebbe arrivare quando meno ce la aspettiamo.