Guida all'intelligenza emotiva con i consigli di Daniel Goleman - Centodieci

Guida all’intelligenza emotiva con i consigli di Daniel Goleman

Redazione Centodieci

La redazione di Centodieci seleziona le migliori notizie e i migliori consigli per crescere non solo professionalmente, ma anche nella vita....

La prima edizione di quello che poi sarebbe diventato un bestseller mondiale uscì nel 1995 ma, come tutti i testi rivoluzionari, a distanza di anni continua a far parlare di sé. L’autore è uno psicologo, un professore di Harvard, un consulente di management strategico, ma prima di tutto un osservatore della società. Daniel Goleman ce lo dice già nelle prime pagine di Intelligenza emotiva: l’umanità di oggi è più incline ai problemi emozionali rispetto al passato, più sola, più nervosa, più depressa, più impulsiva. E questo può portare a conseguenze disastrose per la vita del singolo e per le relazioni. Per questo Goleman ci accompagna in un lungo viaggio di quasi 500 pagine alla scoperta delle nostre emozioni, dimostrandoci come il saperle gestire efficacemente può rivelarsi più importante rispetto all’avere un quoziente intellettivo invidiabile.

LA NEUROSCIENZA DELLE EMOZIONI

Goleman vuole farci capire quanto le emozioni condizionino in modo sostanziale la nostra vita, anche quegli aspetti che crediamo essere governati dalla ragione o da fattori esterni: dalle nostre performance, alle nostre decisioni, fino alla nostra salute. E lo fa attraverso una scrittura agile e comprensibile a tutti, che esplora stralci di vita vissuta, studi accademici, evidenze scientifiche. Prima di addentrarsi nella giungla di emozioni e sentimenti che colorano le nostre giornate, Goleman ci dà una panoramica dell’architettura emozionale del cervello, che ci aiuta a leggere le nostre emozioni alla luce delle strutture neurologiche che le attivano. Sapere come si innesca una reazione istintiva alla paura, per esempio, può essere il primo passo per governarla.

La compassione è un muscolo che si può allenare

Alla maggior parte di noi può sorgere in modo istintivo, quando si osserva una persona in difficoltà, partecipare al suo dolore e magari agire per cercare di alleviarlo, laddove possibile. Ci capita vedendo un film, così come concretamente nella vita...
Alla maggior parte di noi può sorgere in modo istintivo, quando si osserva una persona in difficoltà,...

21 Novembre 2019 | Crescita

Il viaggio di Sara Doris a Dandora, l’area più inquinata del Pianeta

Sono stata a Dandora nei giorni scorsi. Ci sono stata perché ero in Kenya per seguire alcuni progetti che con Fondazione Mediolanum Onlus stiamo realizzando da molto tempo, e non potevo non toccare con mano questa triste realtà alla quale pensavo di...
Sono stata a Dandora nei giorni scorsi. Ci sono stata perché ero in Kenya per seguire alcuni progetti...

20 Novembre 2019 | Crescita

Cos’è un percorso di crescita personale e come costruirselo

Il mercato della crescita personale è divenuto negli ultimi anni uno di quelli a maggior crescita, e questo a mio avviso a causa della proliferazione di sistemi di notifiche e algoritmi progettati per tenerci rinchiusi in recinti dove spendere soldi...
Il mercato della crescita personale è divenuto negli ultimi anni uno di quelli a maggior crescita, e...

19 Novembre 2019 | Crescita

A Matera con Oscar Farinetti nella vera bellezza dell’Italia

Oscar Farinetti è un imprenditore italiano, fondatore della catena alimentare Eataly nata nel 2007, che rappresenta un caso imprenditoriale di successo tutto made in Italy, un esempio positivo di come sia possibile fare impresa oggi, in Italia. Farinetti...
Oscar Farinetti è un imprenditore italiano, fondatore della catena alimentare Eataly nata nel 2007,...

18 Novembre 2019 | Arte e Cultura

Inferiori di Angela Saini e l’importanza di mettere tutto in discussione

Accusare Charles Darwin sarebbe facile, pure troppo. Quando anche lo studioso aveva affermato che le donne si collocherebbero a un gradino più basso dell’evoluzione, sono stati molti gli scienziati (uomini) a cercare prove a sostegno di una simile...
Accusare Charles Darwin sarebbe facile, pure troppo. Quando anche lo studioso aveva affermato che le...

15 Novembre 2019 | Arte e Cultura

Le fake news fanno parte di noi: impossibile sconfiggerle?

Siamo bombardati da ogni parte: radio, TV, giornali, social media, ma anche amici, parenti, colleghi e semplici conoscenti, ogni giorno ci sottopongono a massicce dosi di notizie “da prendere con le molle”. Inesatte, travisate, incomplete o addirittura...
Siamo bombardati da ogni parte: radio, TV, giornali, social media, ma anche amici, parenti, colleghi...

14 Novembre 2019 | Crescita

Perché essere gentili con i colleghi migliora il nostro stato d’animo

Quando deve essere incentivata la produttività in azienda, usualmente si ricorre a bonus di tipo economico. Un aspetto poco valorizzato ma altrettanto efficace, è la gentilezza. Una ricerca condotta presso l’Università di Warwick in UK, ha evidenziato...
Quando deve essere incentivata la produttività in azienda, usualmente si ricorre a bonus di tipo economico....

13 Novembre 2019 | Crescita

Le foreste non hanno bisogno dell’uomo ma noi abbiamo bisogno di loro

Fin dai suoi albori il destino della nostra specie è legato a doppio filo a quello delle foreste. Tra le fronde degli alberi i nostri progenitori hanno trovato riparo e sostentamento e, in seguito, dalle foreste hanno ricavato legname per realizzare...
Fin dai suoi albori il destino della nostra specie è legato a doppio filo a quello delle foreste. Tra...

12 Novembre 2019 | Crescita

LE EMOZIONI CI METTONO SEMPRE LO ZAMPINO

L’attività emotiva agisce in modo sorprendente sulle nostre azioni. Ad esempio, se dobbiamo portare a termine un compito creativo, qual è la disposizione emotiva più efficace per eseguirlo? Goleman spiega che è molto meglio essere di buon umore, una condizione che ci permette di pensare in modo più flessibile e che semplifica la risoluzione dei problemi. Meglio ancora, farsi una bella risata, come quella suscitata da un video divertente: in un leggero stato di esaltazione, la risata stimola la creatività e la capacità di pensare “out of the box”. Non solo, l’emotività è un fattore determinante anche per quanto riguarda la qualità della nostra vita e della nostra salute. Tra i tanti esempi, Goleman riporta i risultati di uno studio secondo cui l’essere soggetti all’ostilità e alla collera sia un fattore predittivo di morte prematura più potente di altri noti fattori di rischio come il fumo o il colesterolo.

L’IMPORTANZA DELL’EDUCAZIONE EMOZIONALE

Meglio una caramella oggi o due caramelle domani? La capacità di un bambino di controllare i propri impulsi e di rinviare una gratificazione può dire molto delle sue abilità future nell’autoregolamentazione delle emozioni. Certo, bisogna fare i conti con una predisposizione naturale; ma Goleman ci incoraggia spiegandoci come i circuiti cerebrali interessati siano estremamente plastici e di conseguenza le abilità emotive possono essere allenate, meglio ancora se dalla prima infanzia. Per questo è bene prestare molta attenzione all’educazione emozionale dei bambini e degli adolescenti, a vantaggio delle loro competenze emotive nella vita adulta che a loro volta saranno di supporto alle altre capacità mentali.