Fare business con uno stakeholder speciale: il pianeta - Centodieci

Fare business con uno stakeholder speciale: il pianeta

Gianluca Cedolin

nasce a Venezia e lavora come giornalista freelance. Ha pubblicato su molte testate e blog come La Repubblica, Rivista Undici, Gq, Yanez Magazine e Zona Cesarini. Appassionato di sport e di cinema, ambientalista...

I quattro ragazzini delle scuole medie seduti in prima fila al seminario Centodieci è Innovability sono un messaggio di speranza e il segno dei tempi. «Sono uno stimolo, ma anche un monito, perché lasciamo il mondo in mano a loro» ha detto Gianluca Randazzo, Csr manager di Banca Mediolanum e relatore di questo panel sulla sostenibilità ambientale e sociale organizzato da Centodieci a Padova. Due aspetti, questi ultimi, cruciali per le banche e gli altri soggetti dell’economia, perché solo da uno sviluppo attento alle risorse del pianeta e al capitale umano può derivare una crescita economica.

I giovani sono in testa nel guidare questo cambio di paradigma. Lo fanno nelle piazze dei Fridays for future, chiedendo di agire immediatamente perché Non c’è un pianeta B. Oggi qualsiasi governo o azienda che vuol prendere una decisione non può fare a meno di considerare le istanze di Greta Thunberg e dei milioni di ragazzi che come lei lottano contro l’inquinamento e il cambiamento climatico. Non pretendono solo misure concrete da parte delle istituzioni, ma nel loro piccolo agiscono per un futuro sostenibile. «Le azioni sono determinanti, misurano quello che si racconta. Altrimenti – secondo Randazzo – sono solo parole al vento».
Azioni misurabili come, dieci anni fa, la decisione di Banca Mediolanum di non far pesare sui clienti il fallimento di Lehman Brothers, prendendosi 144 milioni di debito, per instaurare un rapporto di fiducia con le persone. O come la creazione di Banca Mediolanum Corporate University, costata 36 milioni ma fondamentale per coltivare i professionisti del futuro secondo valori importanti (libertà, innovazione, impegno e relazione). Una scuola in cui la sostenibilità è parte fondamentale del percorso di studio dei manager.

Romantic Italia, istruzioni per innamorarsi della canzone d’amore italiana

Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste anche la versione podcast, pubblicata da Storielibere.fm e disponibile su Spotify) con le più belle, significative e originali canzoni d’amore italiane....
Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste...

24 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

#CentodieciTip: Rimani da solo per aiutare le tue relazioni

Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni sociali, migliorare la propria creatività e fiducia e aiutare a regolare le proprie emozioni in modo da poter affrontare meglio le situazioni avverse,...
Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni...

23 Gennaio 2020 | Crescita

Ri-costruisciti un futuro altrimenti già deciso: guardati dentro

Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer Electronics Show, da tempo conosciuto come il CES di Las Vegas. Si tratta della più grande fiera al mondo dell’elettronica di consumo dove vengono...
Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer...

22 Gennaio 2020 | Crescita

Imparare dalla natura per costruire il futuro. A Matera con Mario Cucinella

Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica del 2020, uno degli obiettivi che ci eravamo posti era raggiungere goal importanti sul tema ecologico» esordisce. «Volevamo de-carbonizzare, vivere...
Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica...

21 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Il Blue Monday è il giorno più triste dell’anno, ecco come esorcizzarlo

Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani e propositi per il 2020 non si stiano realizzando. Questi elementi hanno portato, nel 2005, un certo Cliff Arnal a scrivere un comunicato stampa (per...
Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani...

20 Gennaio 2020 | Centodieci

Cosa possiamo imparare rileggendo Piccole Donne

Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa. Per questo oggi, in tempo per l’uscita del nuovo adattamento cinematografico di Greta Gerwig (arrivato in Italia il 9 gennaio 2020), rileggere Piccole...
Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa....

17 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Smetti di colpevolizzarti: perché l’errore è utile

Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la verità.Oggi una verità può avere per contrario un'altra veritàaltrettanto valida e l'errore un altro errore.- Ennio FlaianoDue fogli A4 staccati dal...
Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la...

16 Gennaio 2020 | Crescita

Per il lavoro del futuro quello che serve è la creatività

Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi e arrabbiati perché era da troppo tempo che non andavano in vacanza: il loro Duca, un ricco proprietario terriero, non ne voleva proprio sapere...
Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi...

15 Gennaio 2020 | Crescita

Banca Mediolanum ha dimostrato di avere tra gli stakeholder principali il pianeta (e le sue risorse) e il capitale sociale, investendo ormai solo in aziende con un modello di sviluppo sostenibile. Una scelta conveniente: «Oggi nella gestione degli investimenti vengono guardati anche i dati ambientali e sociali delle aziende di cui si comprano le azioni – ha spiegato Gianluca Randazzo – perché quelle più virtuose avranno sicuramente un futuro più sano, e a lungo andare renderanno di più». Oggi l’economia sostenibile vale trenta trilioni di dollari nel mondo ed è l’Europa a far da traino, con quasi la metà (14mila miliardi nel 2018). Si tratta di leggere il rischio e trasformarlo in opportunità, utilizzando in maniera virtuosa gli strumenti che l’innovazione tecnologica e scientifica ci hanno messo a disposizione.

«Non voglio più sentir parlare di mors tua vita mea, è una visione superata – l’appello del Csr Manager di Banca Mediolanum. Il tema della sostenibilità riguarda tutti: oggi il pianeta ci sta dicendo che il paradigma funzionante è vita mea, vita tua. Bisogna agire insieme, non fare i furbi». In un momento di cambiamento epocale, all’ultima convention Banca Mediolanum ha messo al centro le tre P: accanto al profit, oggi, nei piani della banca ci sono planet e people.

Il progetto Centesimi che contano, con il cui racconto Gianluca Randazzo ha concluso il panel, è l’emblema di una delle migliori lezioni che ci hanno dato Greta Thunberg e gli altri giovani attivisti: non siamo mai troppo piccoli per fare la differenza. In Centesimi che contano la differenza viene fatta solo dalle cifre che nel conto corrente stanno dopo la virgola, prelevate ai clienti ogni fine del mese (qualora, chiaramente, uno aderisca all’iniziativa). Un esborso di massimo 5 euro all’anno, che però contribuisce a sostenere Dynamocamp, un progetto che permette ai bambini disabili di vivere una settimana di terapia ricreativa in Toscana, con altri coetanei e seguiti da specialisti e volontari. Un piccolo gesto, per cambiare il mondo. Quello che ci chiede Greta Thunberg. Quello che adesso, tutti, dobbiamo compiere.