I tre regali motivazionali da regalare a Natale - Centodieci

I tre regali motivazionali da regalare a Natale

Redazione Centodieci

La redazione di Centodieci seleziona le migliori notizie e i migliori consigli per crescere non solo professionalmente, ma anche nella vita....

Diciamolo subito: non sempre le piante sono gradite. Non solo perché è bene conoscere i gusti floreali della persona cui vorremmo donarle, ma perché richiedono tempo e costanza al fine di mantenerle in salute. Eppure, più che un paio di foglie dentro a un vasetto, si tratta spesso di regalare un pensiero, un elemento capace di simboleggiare stima e fiducia.
Vi sono doni, infatti, in grado di assumere reale valore motivazionale. Al di là delle tazze che recitano “I’m the boss”, e della linea di e-commerce (legata al proprio libro, Becoming) lanciata lo scorso anno da Michelle Obama comprendente candele, matite, abbigliamento e spille che riportano le sue frasi più celebri («lavora per realizzare il mondo che desideri trovare»), anche una pianta potrebbe fare al caso nostro. Soprattutto qualora si tratti di un bonsai.
Asimmetria, semplicità, austerità sublime e naturalezza: un bonsai ispira pace e quiete. Insegna ad allentare i ritmi della propria vita, come quelli lavorativi, permettendo a chi dovrà prendersi cura di lui di entrare consapevolmente in contatto con la natura, tra la disciplina della filosofia che porta con sé e la pura contemplazione. Come un antidoto alla velocità, apparirà quale una terapia contro lo stress, come una guida per passare a uno stato più incline a respirare. Non a caso, si tratta di una pianta ideale per quanti desiderino apprendere la virtù della pazienza. Per gli stacanovisti e perfezionisti, che potranno ispirarsi alla sua forma: con i rami fatti apposta per andare in alto, verso il cielo, nutrendosi di luce.
E poi, un’agenda è per sempre. Nonostante quelle elettroniche abbiano rubato molto spazio alle classiche cartacee, le agende di un tempo, di qualsiasi formato esse siano, conservano un fascino particolare. Perché l’agenda è un ricordo, da riprendere tra le mani dopo qualche anno, per sfogliarne le pagine e ritrovarvi vecchi appunti, vecchie idee.

Romantic Italia, istruzioni per innamorarsi della canzone d’amore italiana

Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste anche la versione podcast, pubblicata da Storielibere.fm e disponibile su Spotify) con le più belle, significative e originali canzoni d’amore italiane....
Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste...

24 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

#CentodieciTip: Rimani da solo per aiutare le tue relazioni

Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni sociali, migliorare la propria creatività e fiducia e aiutare a regolare le proprie emozioni in modo da poter affrontare meglio le situazioni avverse,...
Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni...

23 Gennaio 2020 | Crescita

Ri-costruisciti un futuro altrimenti già deciso: guardati dentro

Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer Electronics Show, da tempo conosciuto come il CES di Las Vegas. Si tratta della più grande fiera al mondo dell’elettronica di consumo dove vengono...
Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer...

22 Gennaio 2020 | Crescita

Imparare dalla natura per costruire il futuro. A Matera con Mario Cucinella

Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica del 2020, uno degli obiettivi che ci eravamo posti era raggiungere goal importanti sul tema ecologico» esordisce. «Volevamo de-carbonizzare, vivere...
Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica...

21 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Il Blue Monday è il giorno più triste dell’anno, ecco come esorcizzarlo

Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani e propositi per il 2020 non si stiano realizzando. Questi elementi hanno portato, nel 2005, un certo Cliff Arnal a scrivere un comunicato stampa (per...
Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani...

20 Gennaio 2020 | Centodieci

Cosa possiamo imparare rileggendo Piccole Donne

Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa. Per questo oggi, in tempo per l’uscita del nuovo adattamento cinematografico di Greta Gerwig (arrivato in Italia il 9 gennaio 2020), rileggere Piccole...
Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa....

17 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Smetti di colpevolizzarti: perché l’errore è utile

Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la verità.Oggi una verità può avere per contrario un'altra veritàaltrettanto valida e l'errore un altro errore.- Ennio FlaianoDue fogli A4 staccati dal...
Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la...

16 Gennaio 2020 | Crescita

Per il lavoro del futuro quello che serve è la creatività

Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi e arrabbiati perché era da troppo tempo che non andavano in vacanza: il loro Duca, un ricco proprietario terriero, non ne voleva proprio sapere...
Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi...

15 Gennaio 2020 | Crescita

Non solo: un’agenda funzionale, in cui appuntare pensieri, riflessioni, avvenimenti e note da ricordare in seguito, è infatti il primo passo per una pianificazione perfetta, e per una gestione del tempo ottimale continuando a utilizzare il nostro planner il più a lungo possibile. Indipendentemente dal tipo di lavoro svolto e dal tipo di vita, infatti, riuscire a organizzare, stilando delle categorie e annotando i promemoria è sempre utile. Così da non perdere mai di vista i propri obiettivi.
Impossibile poi parlare di un Natale che sia motivazionale senza citare loro: i libri, prontuari di how-to per qualsiasi momento della vita. Aiutano a mettere a fuoco ciò che desideriamo raggiungere, forniscono spunti di riflessione, riuscendo in qualche caso anche a cambiare la nostra prospettiva. Ma si tratta pur sempre di un inizio: di una strada da perseguire con azioni costanti. Si tratta di “manuali” non propriamente contemporanei o strettamente legati al contesto lavorativo. Come il De Brevitate Vitae di Seneca, e poi Epicuro, testi di Socrate e di Marco Aurelio, in cui parola dopo parola si apprende che farsi sommergere da troppi impegni e preoccupazioni significa sprecare il presente, perdendo di vista le cose davvero importanti. O L’arte della guerra di Sun Tzu: «Il guerriero più saggio è colui che evita la battaglia», «per vincere non serve muovere guerra, ma solo una buona strategia». Si tratta infatti di un libro circa la risoluzione delle controversie, studiato negli anni da uomini, donne, militari e politici. Scritto sulla base di una precisa filosofia: che per raggiungere il successo superando i conflitti, servano preparazione e abilità nello sfruttare le opportunità del caso.

di Corinne Corci