Basta buoni propositi! - Centodieci

Basta buoni propositi!

Gianluca Cedolin

nasce a Venezia e lavora come giornalista freelance. Ha pubblicato su molte testate e blog come La Repubblica, Rivista Undici, Gq, Yanez Magazine e Zona Cesarini. Appassionato di sport e di cinema, ambientalista...

«Imparerò una nuova lingua», «Mi allenerò per la maratona», «Aprirò una mia attività». Con l’arrivo del nuovo anno, tutti ci lanciamo in liste di buoni propositi: chi le scrive su dei post-it colorati e li attacca in camera, chi sul proprio taccuino, i più tecnologici su delle app create ad hoc. Ma quante volte questi si traducono in realtà, e quante altre, invece, rimangono obiettivi irrealizzati che finiscono con il deprimerci?

Ci sono molti motivi per cui scrivere liste di buoni propositi non ha senso: innanzitutto, come leggiamo sul blog Mybeautifulplace.com, i buoni propositi sono dei desideri che vorremmo si avverassero, delle idee di fare qualcosa, non dei progetti concreti: quando compiliamo la lista, spesso non abbiamo un atteggiamento attivo. Dire «oggi lo scrivo ma lo faccio domani» non comporta necessariamente un cambiamento, un’azione. Insomma, spesso i buoni propositi sono fuffa.

Romantic Italia, istruzioni per innamorarsi della canzone d’amore italiana

Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste anche la versione podcast, pubblicata da Storielibere.fm e disponibile su Spotify) con le più belle, significative e originali canzoni d’amore italiane....
Nel suo primo libro, Giulia Cavaliere, critica musicale, costruisce una playlist di carta (ma esiste...

24 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

#CentodieciTip: Rimani da solo per aiutare le tue relazioni

Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni sociali, migliorare la propria creatività e fiducia e aiutare a regolare le proprie emozioni in modo da poter affrontare meglio le situazioni avverse,...
Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni...

23 Gennaio 2020 | Crescita

Ri-costruisciti un futuro altrimenti già deciso: guardati dentro

Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer Electronics Show, da tempo conosciuto come il CES di Las Vegas. Si tratta della più grande fiera al mondo dell’elettronica di consumo dove vengono...
Dal 1967 a oggi, nei primi giorni di gennaio, la più conosciuta città del Nevada ospita il Consumer...

22 Gennaio 2020 | Crescita

Imparare dalla natura per costruire il futuro. A Matera con Mario Cucinella

Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica del 2020, uno degli obiettivi che ci eravamo posti era raggiungere goal importanti sul tema ecologico» esordisce. «Volevamo de-carbonizzare, vivere...
Per Mario Cucinella Matera è una straordinaria fonte di ispirazione. «In questa data un po’ mitica...

21 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Il Blue Monday è il giorno più triste dell’anno, ecco come esorcizzarlo

Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani e propositi per il 2020 non si stiano realizzando. Questi elementi hanno portato, nel 2005, un certo Cliff Arnal a scrivere un comunicato stampa (per...
Il clima, di solito brutto, l’effetto delle vacanze, ormai passato, e la sensazione che i nostri piani...

20 Gennaio 2020 | Centodieci

Cosa possiamo imparare rileggendo Piccole Donne

Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa. Per questo oggi, in tempo per l’uscita del nuovo adattamento cinematografico di Greta Gerwig (arrivato in Italia il 9 gennaio 2020), rileggere Piccole...
Lo diceva anche Italo Calvino, che un classico è un libro che non ha mai finito di insegnare qualcosa....

17 Gennaio 2020 | Arte e Cultura

Smetti di colpevolizzarti: perché l’errore è utile

Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la verità.Oggi una verità può avere per contrario un'altra veritàaltrettanto valida e l'errore un altro errore.- Ennio FlaianoDue fogli A4 staccati dal...
Una volta credevo che il contrario di una verità fosse l'erroree il contrario di un errore fosse la...

16 Gennaio 2020 | Crescita

Per il lavoro del futuro quello che serve è la creatività

Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi e arrabbiati perché era da troppo tempo che non andavano in vacanza: il loro Duca, un ricco proprietario terriero, non ne voleva proprio sapere...
Nel 1792, i musicisti dell’orchestra sinfonica di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) erano molto stanchi...

15 Gennaio 2020 | Crescita

Un rischio che si corre nel darsi dei buoni propositi è che questi, semplicemente, non siano i nostri, ma siano influenzati dall’ambiente in cui viviamo: «Spesso siamo spinti a porci obiettivi che gli altri considerano rilevanti, ma che in realtà non lo sono per noi» ha detto a Focus una volta Angelica Moè, docente di Psicologia della motivazione e delle emozioni all’Università di Padova. Cerchiamo di pensare a cosa vogliamo realmente noi.

Se proprio dobbiamo scrivere la fantomatica lista, che sia una lista di obiettivi precisi e soprattutto realizzabili. Se ci prefiggiamo qualcosa di molto vago, o di irragionevole, è molto più facile che non lo faremo. Come scrive la piattaforma di life coaching e marketing Mosca digitale, invece che dire «l’anno prossimo voglio dimagrire», o «perderò dieci chili», dobbiamo pianificare qualcosa di concreto, un’azione che sia realizzabile, come iscriversi a yoga e in piscina, portarsi sempre il pranzo da casa in ufficio ed eliminando il cibo spazzatura, al fine di perdere una taglia entro tre mesi. Obiettivi concreti e raggiungibili, non buoni propositi fumosi e utopistici, quindi, e in ogni caso pochi: prefiggersi cento cose da realizzare in un anno aumenta solo l’ansia. Quindi, per il 2020, meno buoni propositi e più piccole azioni concrete.