#CentodieciTip: Rimani da solo per aiutare le tue relazioni

#CentodieciTip: Rimani da solo per aiutare le tue relazioni

Centodieci

Raccontare esperienze reali che possano aiutarci a percorrere strade nuove e sostenere un diverso approccio al lavoro, alla vita e alla società basato su valori quali condivisione, empatia, crescita e libertà....

Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni sociali, migliorare la propria creatività e fiducia e aiutare a regolare le proprie emozioni in modo da poter affrontare meglio le situazioni avverse, secondo gli esperti.

È ora di dire basta a quell’idea (in realtà comune soprattutto in Occidente) secondo cui il tempo passato da soli è di per sé un’esperienza negativa. «Non è che la solitudine sia sempre buona, ma può essere buona» secondo Thuy-Vy Nguyen, assistente professore nel dipartimento di Psicologia della Durham University, che studia la solitudine umana. Lo studioso di origini vietnamite ha aggiunto che, poiché la solitudine ci aiuta a regolare le nostre emozioni, può avere un effetto calmante che ci prepara a interagire meglio con gli altri.

Scegliere di fare le cose da soli, anche quelle che di solito si fanno con altre persone, come ad esempio andare al cinema, a cena fuori, a fare shopping o anche soltanto una passeggiata, può avere benefici mentali, emotivi e sociali, come dicevamo. Ma la chiave per raccogliere questi frutti positivi deriva dalla scelta attiva di passare il tempo da soli. In una cultura in cui spesso confondiamo l’essere soli per la solitudine, la capacità di apprezzare il tempo da soli ci impedisce di elaborare l’esperienza come una cosa negativa.

Migliorare l’identificazione dei momenti in cui abbiamo bisogno di solitudine per ricaricarci e riflettere può aiutarci a gestire meglio le emozioni e le esperienze negative, come lo stress e il burnout, ha affermato Emily Roberts, psicoterapeuta.

La benedetta necessità di reinventarsi ogni volta

Non passeranno molte generazioni prima che il senso comune bolli come assolutamente folle la vita che hanno fatto i nostri padri e i nostri nonni. Vite da posto fisso, dove i più fortunati entravano in ditta ventenni e ne uscivano sessantenni, dopo una...
Non passeranno molte generazioni prima che il senso comune bolli come assolutamente folle la vita che...

24 Febbraio 2020 | Crescita

Cosa vuol dire essere genitori e figli secondo Massimo Recalcati

«Questa città è viva perchè c’è qualcuno che la rende costantemente viva, cioè che, dal punto di vista della psicanalisi, è davvero un erede», spiega Massimo Recalcati nell’ambito degli incontri del progetto RiVedere Matera, organizzato da...
«Questa città è viva perchè c’è qualcuno che la rende costantemente viva, cioè che, dal punto...

18 Febbraio 2020 | Crescita

Cercami di André Aciman ci fa capire quanto importante sia il primo amore

Elio aveva amato per la prima volta, sperimentando lo strappo tremendo della separazione quando Oliver se ne era andato via. Con Chiamami col tuo nome eravamo arrivati qui, a un amore descritto quasi come fosse una febbre, che li aveva fatti sentire tanto...
Elio aveva amato per la prima volta, sperimentando lo strappo tremendo della separazione quando Oliver...

14 Febbraio 2020 | Crescita

#CentodieciTip: Non fasciarti la testa prima del tempo, prova a pensare positivo

Cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno, non fasciarti la testa prima di essertela rotta. Il folclore dialettale ci ha da tempo fornito le formule perfette per comprendere i rischi che corre chi, tendendo a un atteggiamento negativo e apprensivo, si...
Cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno, non fasciarti la testa prima di essertela rotta. Il folclore...

13 Febbraio 2020 | Crescita

Sfidare anche i competitor più agguerriti – Cosa imparare da Adriano Olivetti

Anche partendo da un contesto difficile, con un regime dittatoriale come quello fascista si può fare innovazione. Adriano Olivetti, nato nel 1901, era un figlio del Ventesimo secolo in tutto e per tutto. Nella sua parabola imprenditoriale e umana c'era...
Anche partendo da un contesto difficile, con un regime dittatoriale come quello fascista si può fare...

11 Febbraio 2020 | Crescita

Cosa rispondere a chi dice di bilanciare vita e lavoro? Sbagliato!

Bilanciare vita e lavoro? Impossibile. Il lavoro è parte della vita. Se prendi tutta la tua vita, che comprende anche il lavoro, e la metti su un piatto di una bilancia, e sull’altro ci metti solo il lavoro, come possono rimanere in equilibrio? Cos’è...
Bilanciare vita e lavoro? Impossibile. Il lavoro è parte della vita. Se prendi tutta la tua vita, che...

10 Febbraio 2020 | Crescita

#CentodieciTip: Confida sulle amicizie più leggere, basta solo sorridere

Nel 1973, il sociologo Mark Granovetter, allora docente alla Johns Hopkins University di Baltimora, parlò per la prima volta di “legami deboli”: quelli che si instaurano con facilità senza aver bisogno di sovrastrutture. Quelli che nascono da gesti...
Nel 1973, il sociologo Mark Granovetter, allora docente alla Johns Hopkins University di Baltimora, parlò...

06 Febbraio 2020 | Crescita

#CentodieciTip: Regalati dei momenti di niente per riequilibrarti

Lo chiamano «dolce far niente», eppure, soprattutto negli ultimi tempi, ha comportato uno stigma negativo. Lontani come siamo da quell’elogio dell’otium ciceroniano, è scomparso non per assenza di tempo, quanto per il fatto che non si desideri...
Lo chiamano «dolce far niente», eppure, soprattutto negli ultimi tempi, ha comportato uno stigma negativo....

30 Gennaio 2020 | Crescita

La consapevolezza come strumento di benessere con sé stessi e gli altri

Si calcola che la nostra mente produca circa 70mila pensieri al giorno e che buona parte di essi sfugga alla nostra consapevolezza. Questo effetto, in realtà, è tutt’altro che trascurabile, perché i pensieri influiscono sul tono emotivo e a loro...
Si calcola che la nostra mente produca circa 70mila pensieri al giorno e che buona parte di essi sfugga...

28 Gennaio 2020 | Crescita

#CentodieciTip: Rimani da solo per aiutare le tue relazioni

Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni sociali, migliorare la propria creatività e fiducia e aiutare a regolare le proprie emozioni in modo da poter affrontare meglio le situazioni avverse,...
Sembra un paradosso, ma decidere di trascorrere del tempo da soli può giovare alle proprie relazioni...

23 Gennaio 2020 | Crescita