#CentodieciTip: Liberati dagli oggetti superflui per volare più in alto

#CentodieciTip: Liberati dagli oggetti superflui per volare più in alto

Corinne Corci

Nata a Milano, è una giornalista praticante. Dopo essersi laureata in Lettere moderne e aver lavorato come correttrice di bozze per Mondadori, ha frequentato la scuola di giornalismo IULM. Collabora con alcune...

«Ho lavorato per più di 5 anni per semplificare la mia vita, e mentre scoprivo le gioie sublimi di vivere in modo semplice, con meno abitudini, ma più solide, meno oggetti e distrazioni, mi sono reso conto che la maggior parte delle persone ancora non lo capiva». È una delle testimonianze apparse su ZenHabits, circa le modalità per vivere meglio. Perché ormai lo sappiamo, anche adesso che ci ritroviamo a comprare online ciabattine e capsule del caffè con la scusa che fuori non possiamo uscire: anche se non siamo accumulatori seriali, viviamo sommersi dagli oggetti pensando ci piaccia.

Proviamo un sottile piacere nel comprare quella cosa in più, magari aggiungendo una confezione di topinambur alla spesa a domicilio, nonostante siamo consapevoli che lo abbandoneremo in fondo all’ultima mensola del frigorifero. 

Eppure guardandoci intorno in questi giorni costretti tra le nostre mura domestiche, ci siamo resi conto che di oggetti, di quelle piccole cose “in più”, siamo circondati.

Vestiti che non mettiamo da due o tre stagioni e che facciamo fatica a regalare, piatti e bicchieri spaiati accatastati nella credenza; pile di riviste che conserviamo da mesi anche se non avremo mai il tempo di leggere; creme, unguenti magici e prodotti di bellezza di cui non ci ricordavamo nemmeno. «Ci aggrappiamo a oggetti materiali perché pensiamo che ci facciano sentire sicuri, quando in realtà stanno ingombrando le nostre vite», ha scritto Madysyn Taylor, in una riflessione da cui emergono gli stessi aspetti riportati nelle ricerche condotte da Fumio Sasaki, autore giapponese del libro Fai spazio nella tua vita, che al Guardian nel 2017 aveva detto: «Pensiamo che più avremo, più saremo felici. Non sappiamo mai cosa potrebbe portare il domani, quindi raccogliamo e risparmiamo il più possibile, come se fosse una garanzia del fatto che non stiamo sprecando il momento. Ci rassicura, ed è sbagliato». Così ha salutato molte delle sue cose, vendendo o regalando quasi tutto. «Ora vivo ogni giorno con uno spirito diverso», aveva affermato.

Potremmo provarci, in questi giorni divisi tra lo smart working e il desiderio di fare una bella corsa tra le strade delle città deserte: a capire cosa vogliamo, e cosa invece no. Un ottimo esercizio per ogni ambito della vita. 

Il colibrì di Veronesi celebra gli eroi normali e vince il Premio Strega

“Colibrì” è il soprannome di Marco Carrera, protagonista dell’ultimo romanzo di Sandro Veronesi e vincitore del Premio Strega 2020. È intitolato appunto Il colibrì, come quei piccoli uccellini che riescono a stare quasi sospesi a mezz’aria,...
“Colibrì” è il soprannome di Marco Carrera, protagonista dell’ultimo romanzo di Sandro Veronesi...

03 Luglio 2020 | Arte e Cultura

È ora di fare impresa per il mondo

Non si torna indietro. È ancora così incredibilmente difficile accettare di dover cambiare molti dei nostri comportamenti, per accogliere il futuro e disegnarlo secondo le aspettative dei più giovani e di chi verrà dopo. Spesso sostenibilità è solo...
Non si torna indietro. È ancora così incredibilmente difficile accettare di dover cambiare molti dei...

01 Luglio 2020 | Innovability

Non fermarti mai, il futuro è di chi impara ogni giorno

“L’uomo mi ha creato, ma sarò io a comandare”. Sono le prime parole del mostro appena creato dal dottor Frankenstein, nel capolavoro di Mary Shelley del 1818. Un presagio di un’evoluzione piuttosto terrificante. Fin dalla prima rivoluzione industriale,...
“L’uomo mi ha creato, ma sarò io a comandare”. Sono le prime parole del mostro appena creato dal...

30 Giugno 2020 | Innovability

Sei sicuro che il lavoro che fai ti renda felice?

Soddisfazione, clima, motivazione. Ma anche benessere, coinvolgimento, fiducia. E poi salute, relazioni, emozioni, conciliazione, cura, serenità, dignità, dialogo, ascolto. È solo un piccolo esempio dei termini, anzi, dei concetti, anzi, delle dimensioni...
Soddisfazione, clima, motivazione. Ma anche benessere, coinvolgimento, fiducia. E poi salute, relazioni,...

29 Giugno 2020 | Crescita

Almarina di Valeria Parrella: l’importanza di una seconda possibilità

In copertina, una donna galleggia sull’oceano. Ha le braccia spalancate, come se fosse pronta ad accogliere e ricevere tutto l’amore del mondo. Eppure, quella sensazione di infinita libertà che la copertina di Almarina di Valeria Parrella evoca sin...
In copertina, una donna galleggia sull’oceano. Ha le braccia spalancate, come se fosse pronta ad accogliere...

26 Giugno 2020 | Arte e Cultura

Il cinema asiatico e lo scambio culturale: scoprire un Paese grazie ai film

La crisi economica conseguente al Coronavirus ha colpito sensibilmente il mondo dello spettacolo e, fra le sue attività, non è scampata nemmeno la grande industria cinematografica. Ne hanno risentito non solo gli addetti ai lavori, bensì pure i cinefili,...
La crisi economica conseguente al Coronavirus ha colpito sensibilmente il mondo dello spettacolo e, fra...

24 Giugno 2020 | Arte e Cultura

Passione e sostenibilità: perché scegliere la bici a scatto fisso

Chi pensa che una bicicletta costi poco si sbaglia di grosso. È uno dei motivi che ha mosso il Governo a varare degli incentivi per comprarne una nuova, così da diminuire il numero di persone che viaggiano sui mezzi pubblici (evitare contagi) e privati...
Chi pensa che una bicicletta costi poco si sbaglia di grosso. È uno dei motivi che ha mosso il Governo...

23 Giugno 2020 | Innovability

4 cose che possiamo imparare da Enrico Mattei

Partire da un background familiare umile per diventare uno dei più grandi e influenti manager del tuo Paese, tanto da essere indicato come esempio. Non è una storia americana, ma tutta italiana, quella di Enrico Mattei, nato nel 1906 ad Acqualagna e...
Partire da un background familiare umile per diventare uno dei più grandi e influenti manager del tuo...

22 Giugno 2020 | Innovability

Città sommersa di Marta Barone scava nel passato del padre

Il Sessantotto, gli Anni di Piombo sono al centro di Città Sommersa, il primo romanzo di Marta Barone, candidato al Premio Stega 2020. Fuori dalle finestre c’è molto silenzio, c’è una città silenziosa, come silenziose sembrano essere le ricerche...
Il Sessantotto, gli Anni di Piombo sono al centro di Città Sommersa, il primo romanzo di Marta Barone,...

19 Giugno 2020 | Arte e Cultura

Le social street ai tempi del Coronavirus

Nel 2013 sono nate le social street, un progetto nato con l’obiettivo di riavvicinare i vicini di casa. L’idea di fondo era molto semplice: nella vita frenetica di tutti i giorni, ci dimentichiamo di dare importanza alle relazioni di buon vicinato....
Nel 2013 sono nate le social street, un progetto nato con l’obiettivo di riavvicinare i vicini di casa....

17 Giugno 2020 | Arte e Cultura