Essere unico e diverso dagli altri conta di più che essere i migliori

Essere unico e diverso dagli altri conta di più che essere i migliori

Claudio Gagliardini

Cinquantenne, romano trapiantato a Cremona. Esperto, formatore e autore di testi su comunicazione, marketing, social media, tecnologia e cultura digitale. Progetta e cura strategie di marketing online per aziende,...

Il mondo sta cambiando sotto i nostri occhi ad una velocità folle, che rende impossibile comprenderne appieno gli sviluppi. Questo sta avvenendo in tutti gli ambiti, ma la sfera del lavoro sta subendo stravolgimenti che ad oggi fatichiamo ancora a inquadrare e comprendere. Ancor più se la guardiamo dietro la lente di questa interminabile pandemia, che ci spinge a pensare che niente di ciò che sappiamo sia più certo.

Al di là dei cambiamenti e dei rallentamenti imposti dalla triste parentesi Covid-19, tuttavia, appare ancora più che plausibile che, nei prossimi anni, intelligenza artificiale, automazione e robotica di nuova generazione spingeranno le organizzazioni, le aziende e la società stessa ad abbandonare la ricerca ossessiva di grandi talenti e di figure eccellenti da mettere su qualche piedistallo e venerare come divinità, e si concentreranno invece su altre caratteristiche e profili. 

Un vero cambio di paradigma

Ovviamente avremo sempre bisogno di figure di riferimento e di leader. Avremo certamente bisogno di manager, ma la loro capacità di fare davvero la differenza sarà molto diversa da quella che abbiamo sinora conosciuto. Non saremo guidati da robot e da computer, ma quella che già oggi definiamo “data driven society” e la sempre più elevata capacità di creare ed analizzare scenari, renderà molto più interessante e appetibile la capacità delle persone di differenziarsi, prima ancora che quella di eccellere nelle loro specializzazioni. Del resto non è proprio questo che avviene, ad esempio, quando raggiungiamo la maturità sentimentale? Se da ragazzini cerchiamo di conquistare il più bello o la più bella del gruppo, sottovalutando tutti gli altri aspetti, quando capiamo davvero cos’è l’amore e di cosa abbiamo davvero bisogno iniziamo a desiderare qualcuno che sia unico e che ci piaccia per quello che è, anziché per quello che appare. 
Ecco perché dobbiamo coltivare la nostra unicità e la nostra diversità, perché sforzarsi di piacere a tutti è un errore imperdonabile in una società composta da miliardi di persone iper competitive e perennemente tentate dall’omologazione, come quella in cui viviamo.

Da numeri a individui

Quando l’era delle “persone/numero” finirà, ammesso che non sia già stata archiviata, apparirà chiaro quanto poco sensato sia compiere tutti lo stesso percorso, acquisire le stesse competenze, puntare agli stessi risultati. Essere il primo della classe ha ovviamente il suo innegabile fascino, ma è una battaglia persa in partenza se significa inevitabilmente omologarsi. Ecco perché le nostre classifiche non hanno più ragione d’essere, se continuano a basarsi su un modello superato e mettono a confronto le competenze o i titoli delle persone, mortificando la loro natura e le loro differenze.
Coltivare la propria unicità è dunque il solo modo per vivere appieno la propria professione e carriera, superando le competizioni sterili e puntando a nuove forme di interazione di crescita professionale, in cui è la complementarietà delle figure in squadra a garantire il risultato, prima e più che l’eccellenza e le competenze dei singoli individui. In un simile contesto, in cui l’abbondanza di dati e di scenari offriranno infinite possibilità e visioni, queste nuove figure non saranno più in lotta tra loro per il primato e per il potere, ma lavoreranno in modo coopetitivo al raggiungimento di molti più risultati e all’apertura di molte nuove strade, come oggi avviene nelle startup più efficienti e con i loro spin-off.

Essere i migliori non è dunque un trend vetusto e superato, ma un legittimo obiettivo da perseguire in modo completamente nuovo, non più cercando la curva giusta in cui superare i nostri competitor, ma creando strade nuove su cui tutti possono correre liberamente verso i migliori obiettivi possibili. Soltanto così potremo essere all’altezza delle macchine che stiamo portando nel nostro lavoro, senza il timore che ce lo portino via.

 

Viaggia con questi 4 podcast da non perdere

La pandemia globale che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo ha colpito in maniera durissima il settore del turismo, forse più di ogni altro. Se fino a qualche mese fa progettare e immaginare le nostre vacanze era una specie di secondo lavoro per molti...
La pandemia globale che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo ha colpito in maniera durissima il settore...

13 Agosto 2020 | Arte e Cultura

Burnout estivo: 5 rimedi per riequilibrarsi

Chiudete per un attimo gli occhi. Immaginate una lunga campagna meridionale, con il grano che si allarga come un pavimento dorato, all'orizzonte si scorgono appena le chiome degli ulivi. Volete vederli meglio, così decidete di incamminarvi. Un piccolo...
Chiudete per un attimo gli occhi. Immaginate una lunga campagna meridionale, con il grano che si allarga...

11 Agosto 2020 | Crescita

Cambiare l’acqua ai fiori di Valérie Perrin, sull’ottimismo di sapere che niente è perduto

Violette Toussaint è la guardiana della vita e della morte degli altri, ma non riesce a esserlo della propria. Vive ascoltando le voci della gente, probabilmente per evitare di sentire i tormenti della sua vita, che cela un segreto che scopriremo solo...
Violette Toussaint è la guardiana della vita e della morte degli altri, ma non riesce a esserlo della...

07 Agosto 2020 | Arte e Cultura

È arrivato agosto: e tu sei pronto a cambiare?

Per molti agosto è un mese di sana follia, ma può anche essere un incredibile e perfetto punto di partenza per grandi progetti. In un mese come questo, infatti, trova ottimo spazio di applicazione il concetto di “ozio creativo” elaborato dal sociologo...
Per molti agosto è un mese di sana follia, ma può anche essere un incredibile e perfetto punto di partenza...

06 Agosto 2020 | Crescita

5 spiagge italiane bellissime e poco affollate da scoprire

Molti di noi in questa particolare estate post-lockdown stanno riscoprendo la bellezza di un viaggio in Italia. La maggior parte sceglie il mare e, anche se ci sono meno persone in viaggio, soprattutto nei weekend l'atmosfera di spiagge altrimenti splendide...
Molti di noi in questa particolare estate post-lockdown stanno riscoprendo la bellezza di un viaggio...

05 Agosto 2020 | Centodieci

Apriti al nuovo della tua vita - Il valore del viaggio per la conoscenza

Come ci ricordano Gianluca Bocchi e Mauro Cerruti, nel mondo moderno il sapere non è più solo un accumulo di conoscenza, ma diventa reticolare; l’esperienza, dunque, non è più unica, ma molteplice, i percorsi sono interconnessi e potenzialmente...
Come ci ricordano Gianluca Bocchi e Mauro Cerruti, nel mondo moderno il sapere non è più solo un accumulo...

04 Agosto 2020 | Crescita

Per essere creativo devi essere esploratore, artista, giudice e guerriero

Iniziamo facendo un piccolo esperimento. Fate la somma dal numero 1 al numero 1000 in un minuto. Considerando il tempo limitato, di sicuro abbiamo subito iniziato a fare i conti: 1+2=3, 3+4=7, 7+5=12; poi, dopo altre addizioni, ci siamo confusi e scoraggiati,...
Iniziamo facendo un piccolo esperimento. Fate la somma dal numero 1 al numero 1000 in un minuto. Considerando...

03 Agosto 2020 | Crescita

A proposito di niente o come imparare a prendere la vita meno sul serio

A proposito di niente è il titolo dell’autobiografia di Woody Allen, scritta a 84 anni e uscita in Italia per La Nave di Teseo. Un racconto personale, fatto di paradossi come il titolo stesso: è un “niente” di 400 pagine quello del cineasta...
A proposito di niente è il titolo dell’autobiografia di Woody Allen, scritta a 84 anni e uscita...

31 Luglio 2020 | Centodieci

Cinque mete estive che ti faranno tornare migliorato

Secondo un notissimo aforisma dello scrittore americano John Steinbeck, «le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone». Viaggiare, muoversi, entrare in contatto con nuove culture, nuovi luoghi e nuovi modi di vivere, preparare i...
Secondo un notissimo aforisma dello scrittore americano John Steinbeck, «le persone non fanno i viaggi,...

29 Luglio 2020 | Crescita

Le canzoni della radio sono la colonna sonora della nostra vita

È sempre difficile rispondere alla domanda: «Qual è la tua canzone preferita?». I motivi sono vari: innanzitutto ce ne possono essere diverse, perché diverse sono i momenti della vita e quasi sempre questi momenti si legano indissolubilmente a una...
È sempre difficile rispondere alla domanda: «Qual è la tua canzone preferita?». I motivi sono vari:...

27 Luglio 2020 | Arte e Cultura