Centodieci è Arte e Montrasio Arte presentano - Duet: l’arte della relazione - Centodieci

Centodieci è Arte e Montrasio Arte presentano – Duet: l’arte della relazione

DOVE:Genova

QUANDO:Dal 13 Giugno al 15 Luglio

ORARIO:Dalle 17.00

CHI:Duet: l’arte della relazione

L’Arte, simbolo di connessione e cultura tra gli esseri umani di ogni tempo, di ponte tra passato, presente e futuro è il motto di “Centodieci è Arte” di Mediolanum Corporate University (MCU), il ciclo di incontri sul territorio nati per diffondere la cultura dell’arte in tutte le sue espressioni.

Nella nuova e meravigliosa cornice di Banca Mediolanum nel cuore di Genova saranno esposte le opere di artisti italiani che hanno fatto la storia dell’arte mondiale.
“Duet: l’arte della relazione” mette a confronto artisti di formazioni differenti, per offrire nuove chiavi di lettura dei rispettivi percorsi creativi; dialoghi a distanza tra quattro coppie di artisti, che sono stati capaci di innovare e rinnovare il linguaggio espressivo aprendo a nuove visioni esistenziali.

Il percorso espositivo degli otto autori in mostra ci condurrà alla scoperta di – Lucio Fontana con Salvatore Scarpitta, di Fausto Melotti con Angelo Savelli, di Leoncillo Leonardi con Piero Manzoni, di Carlo Dell’Amico con Giacinto Cerone – snodandosi attraverso opere esemplari che ne rappresentano il percorso artistico.

Nell’arte, come in ogni ambito della nostra vita, la relazione, meglio le relazioni sono parte integrante e centrale della quotidianità e ci sono necessarie per accrescere e migliorare la conoscenza di noi stessi e del mondo.
Senza impegno la relazione non può nascere e innescare un processo virtuoso, questa potrebbe essere una delle ragioni che molti autori hanno teorizzato attraverso i loro manifesti esprimendo pubblicamente le intenzioni, l’impegno, l’orientamento. Grazie a questi presupposti si sono potute realizzare grandi rivoluzioni artistiche ed innovazioni linguistiche che hanno fatto avanzare l’esperienza umana.

La libertà resta però il grande valore che sottostà a tutto questo, senza libertà nulla è possibile ed è per questo che molti dei movimenti artistici più significativi e non solo, si sono manifestati dal dopoguerra in avanti, quando il grado di libertà individuale è cresciuto e così l’arte ha potuto evidenziare nuove strade e nuove visioni.

La mostra si terrà a GENOVA presso l’Ufficio dei Consulenti Finanziari in Piazza Raffaele de Ferrari 2, dal 13 giugno al 15 luglio.
Sarà possibile effettuare delle visite guidate su prenotazione al numero 0108531937